menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno scorcio di viale Divisioni Garibaldi Osoppo

Uno scorcio di viale Divisioni Garibaldi Osoppo

Honsell sull' incendio palazzina Ater di via Divisione Garibaldi Osoppo

Il Sindaco si è complimentato con tutte le parti che sono intervenute per sistemare la situazione. L'assessore Corrias: "il prima possibile le dieci famiglie potranno rientrare nelle loro case"

“Sono molto orgoglioso di come gli uffici del Comune, in particolare i Servizi Sociali e la Polizia municipale, hanno saputo reagire con tempestività in una situazione drammatica, trovando immediatamente un alloggio e una sistemazione alle famiglie colpite dall’incendio. Voglio anche ringraziare i vigili del fuoco, i carabinieri, il personale medico e quello dell’Ater per l’ottimo lavoro svolto nella notte. Senza contare la solidarietà delle semplici persone che si sono prodigate a dare una mano. È in situazioni di emergenza come questa che si misura il livello di civiltà sia della macchina pubblica, sia dei cittadini”.

Così il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha commentato l’incendio che ha colpito la notte di sabato una scala della palazzina Ater  in via Divisione Garibaldi Osoppo 5. Il primo cittadino, accorso sul posto insieme alla dirigente ai servizi sociali del Comune, Maria Teresa Agosti, e all’assessore ai Servizi Sociali, Antonio Corrias, ha voluto seguire personalmente tutte le operazioni. L’incendio ha colpito in particolare l’impianto elettrico del seminterrato, compromettendo anche l’impianto idrico dell’intero stabile.

INCENDIO AL CAMPO NOMADI DI UDINE

Si tratta in totale – spiega Corrias – di dieci famiglie coinvolte dall’incendio. Vista l’inagibilità dei locali – prosegue - ci siamo immediatamente attivati per coordinarne la sistemazione, presso parenti e due alberghi convenzionati con il Comune, in modo tale che potessero passare in tranquillità la notte e i prossimi giorni. Già al termine delle operazioni di spegnimento dell’incendio, è intervenuta anche la squadra di pronto intervento dell’Ater, per verificare l’entità dei danni. Posso rassicurare tutti – conclude l’assessore – che il prima possibile potranno ritornare nelle loro case. Nel frattempo, già lunedì, ci attiveremo con il distretto sanitario per trovare una sistemazione anche ai tre anziani ricoverati in ospedale in osservazione”.  Alle sedici persone di cui il Comune si è interessato per trovare un alloggio nelle strutture convenzionate, infatti, si aggiungono tre anziane e due bambini ricoverati all’ospedale di Udine in osservazione.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento