Il Monte Jovet continua a bruciare: allarme nel Canal del Ferro

Le fiamme del bosco non danno tregua al lavoro di Protezione civile, Forestale e Vigili del Fuoco. Si spera nella pioggia, che secondo le provisioni dovrebbe arrivare giovedì prossimo

Le fiamme sullo Jovet

Il monte Jovet continua a bruciare, ormai da metà luglio,  e se giovedì non arriverà l'annunciata pioggia la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente. L’incendio del bosco minaccia il paesino di Patocco, che è stato fatto sfollare e Pietratagliata.

Le fiamme sono arrivate ieri oltre il cimitero della frazione del comune di Chiusaforte, a 30 metri dalle prime abitazioni. La situazione è critica, e i Vigili del fuoco sono stati costretti a realizzare immediatamente una linea di contro fuoco, bruciando appositamente una porzione di sterpaglie e arbusti per non permettere all'incendio di alimentarsi.

Le squadre della Protezione civile di Chiusaforte, Moggio, Resia, Malborghetto e Pontebba, assieme ai Vigili del fuoco e agli uomini della Forestale sono al lavoro incessantemente, sperando che il meteo possa venire in soccorso di questa zona del Canal del Ferro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento