Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Dà fuoco alla fontana di Mirko Basaldella per festeggiare l'ultimo dell'anno

A La Spezia, un 41enne ha incendiato la Fontana delle Voci realizzata dall'artista udinese nel 1956: il vandalo è stato incastrato dalle telecamere

Coprifuoco, restrizioni e vandalismo... niente di tutto questo ha fermato un 41enne che, a La Spezia, l'ultimo dell'anno ha dato fuoco alla Fontana delle voci di piazza Brin, opera del 1956 dell'udinese Mirko Basaldella, uno dei più importanti scultori italiani del Novecento.

I fatti

A quanto si è appreso, visto che l'uomo, uno spezzino, è stato immediatamente rintracciato, il vandalo ha versato del liquido infiammabile nell'acqua, appiccando poi il fuoco. Il 41enne è rimasto per qualche istante a guardare le fiamme che si alzavano verso la scultura, prima di allontanarsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che, grazie alle telecamere di videosorveglianza della piazza, hanno ricostruito i fatti risalendo all'identità dell'uomo, che ora dovrà rispondere di danneggiamento aggravato.

La fontana

La fontana di Basaldella è formata da una vasca sulla quale si eleva un totem, alto sette metri e mezzo e rivestito a mosaico in pasta vitrea, che rappresenta le voci del mare poco distante. La fontana è posta al centro dei giardini di Piazza Brin: l'opera è stata iniziata nel 1955, nel pieno del momento artistico dello scultore udinese reduce dalla realizzazione della grandiosa cancellata del Mausoleo delle Fosse Ardeatine a Roma.

Mirko Basaldella

Nato a Udine nel settembre del 1910,cresce in una famiglia di artisti, tra cui i fratelli Afro e Dino. Espone per la prima volta a 18 anni, proprio a Udine. Poi si trasferisce, insieme ad Afro, a Roma: tra le varie commissioni pubbliche che riceve, quella che rimane la più importante è il progetto dei cancelli del mausoleo delle Fosse Ardeatine a Roma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà fuoco alla fontana di Mirko Basaldella per festeggiare l'ultimo dell'anno

UdineToday è in caricamento