rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Continua a bruciare l'ex Bertolini, la sindaca di Mossa chiude tutto

Ancora in corso le operazioni di spegnimento del vasto incendio, nel frattempo la prima cittadina di Mossa emana un'ordinanza per garantire l'incolumità della popolazione

Sono continuate per tutta la notte le operazioni di spegnimento dell'incendio dei magazzini dell'ex Bertolini, in via Isonzo a Mossa, Gorizia.  E molto probabilmente continueranno anche per tutta la giornata di oggi.

Le prime notizie

La sindaca di Mossa, Emanuela Russian, preoccupata per l'evolversi della situazione, ha emanato un'ordinanza urgente per motivi di pubblica incolumità e salute pubblica.

L'ordinanza

La prima cittadina, considerato che stanno bruciando quattro mila e cinquecento tonnellate di rifiuti in una discarica abusiva, ha emanato un’ordinanza urgente severa con la disposizione di chiusura di tutte le scuole ed altri settori della vita quotidiana. In pratica, sono stati chiusi tutti i parchi e i giardini e le strutture sportive all'aperto. si chiede di evitare di far uscire gli animali domestici, di usare i condizionatori d'aria e di fare attività di giardinaggio. Si chiede di non mandare il bestiame al pascolo e di sfalciare foraggio, di consumare uova di galline che razzolano nell'aia e di non raccogliere frutta e verdura, oltra a non usare l'acqua di pozzi non protette.

Le operazioni

I vigili del fuoco di Gorizia stanno lavorando incessantemente da ieri con l'ausilio di mezzi e squadre giunte in supporto dai comandi dei pompieri di tutta la regione. Cinque le autobotti, tra cui una da 25 mila litri che fanno la spola tra gli idranti e il luogo dove stanno lavorando le squadre. Grande dispiegamento di mezzi: sul posto una pompa antincendio aeroportuale, giunto dal distaccamento dell'aeroporto di Ronchi dei Legionari, un’autoscala il nucleo NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologico) provinciale di Gorizia e quello regionale giunto da Trieste. Per domare le fiamme i vigili del fuoco stanno utilizzando anche liquido schiumogeno. A coordinare le operazioni delle squadre sono presenti tre funzionari (2 del comando VVF di Gorizia e uno da quelli di Trieste). Per il momento non è stato segnalato il coinvolgimento di persone, le cause del rogo non sono ancora state accertate. Sul posto è presente personale tecnico dell’Arpa Fvg per il monitoraggio dell'aria, Oltre a carabinieri, polizia di stato e polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua a bruciare l'ex Bertolini, la sindaca di Mossa chiude tutto

UdineToday è in caricamento