rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
borgo eibn / Sauris

A fuoco il resort dei vip: "Grande danno economico e d'immagine per Sauris"

L'incendio che è divampato nella serata di lunedì 23 gennaio a Sauris ha coinvolto lo chalet principale di Borgo Eibn, che ospitava il ristorante e l'accettazione della struttura ricettiva

«Per la nostra comunità è un grave danno economico, ma anche d'immagine». Il sindaco di Sauris, Ermes Petris, non usa giri di parole per descrivere l'incendio che ha completamente distrutto lo chalet dove si trovava il ristorante del resort Borgo Eibn, di proprietà di Mario Nassivera e gestito da Rocco Liggieri, comproprietario e chef, e dalla sua compagna Viola Nassivera. Una struttura che in pochi anni dalla sua apertura era entrata nel cuore di numerose persone, tra cui diverse celebrità. I primi volti noti a frequentare con una certa assiduità questo albergo composto da tre "lodges" con quindici suite in totale, sono stati Michelle Hunziker e l'allora compagno Tomaso Trussardi. Nel gennaio 2020, la presentatrice decise di festeggiare il suo 43esimo compleanno proprio qui, garantendo una certa notorietà social al "boutique hotel" saurano. Oltre a loro diversi giocatori dell'Udinese, lo scrittore e conduttore radiofonico Luca Bianchini e, in questi anni, anche blogger e influencer da tutta Italia e non solo, sono passati per Borgo Eibn. Un posto che, paradossalmente, ha fatto della difficoltà a raggiungerlo un punto di forza: ieri sera, però, proprio l'impervia e stretta stradina di montagna che dal paese, all'altezza proprio del prosciuttifico Wolf, conduce fino agli chalet, è risultata difficile da percorrere anche ai vigili del fuoco intervenuti per domare le fiamme. 

I gestori: "Torneremo più forti di prima"

Ad accorgersi dell'incendio è stato un paesano, che si è rivolto al vicesindaco Alessandro Colle per dare l'allarme. «Mi sono affacciato alla finestra è ho capito subito che si trattava di un incendio e mi sono recato sul posto, allertando il proprietario. Una volta lì, nell'attesa che arrivassero i vigili del fuoco, abbiamo usato una manichetta, ma ormai le fiamme stavano divorando tutto», ha dichiarato Colle. «La strada per raggiungere il borgo è agibile ma non comoda e ieri sera era in corso una nevicata che, nonostante il passaggio dello spazzaneve, ha reso l'accesso meno agevole. Si tratta pur sempre una strada di montagna», continua Colle. «Il danno purtroppo è notevole - si accoda Colle alle parole del primo cittadino - perché anche se si tratta di un investimento privato di una certa importanza, parliamo di una struttura in fase di avvio che ha fatto molto bene alla località». Al momento dell'incendio, però, il resort era completamente vuoto nonostante l'alta stagione. «A Sauris le cose sono andate molto bene: durante il periodo natalizio era tutto esaurito. In questo momento c'è un turismo prevalentemente nel fine settimana», conclude. 

I vigili del fuoco stanno ancora lavorando sulle cause del rogo, visto che nello chalet in quel momento non c'era nessuno. L'edificio che ha preso fuoco è solo uno di quelli che compone il resort e ospita la cucina e il ristorante con il fogolâ?r dove lo stesso Liggieri si cimenta nella cottura della carne, tanto amato e "instagrammato" dai suoi ospiti. Ora di quell'ambiente completamente fatto di legno non rimane più nulla e starà ai vigili del fuoco capire il perché. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fuoco il resort dei vip: "Grande danno economico e d'immagine per Sauris"

UdineToday è in caricamento