Fiamme in un garage: intossicata un'anziana ed evacuate 24 famiglie

Due auto a fuoco in un'autorimessa di uno stabile Ater in viale Divisioni Garibaldi-Osoppo a Udine. Sospesa la fornitura di gas

Attimi di panico in uno stabile Ater di viale Divisione Garibaldi-Osoppo dove ha preso fuoco nella notte una vettura parcheggiata nell'autorimessa.

Una nube di fumo annebbia il palazzo

L'incendio ha iniziato a sprigionarsi poco prima delle due di notte intaccando anche una seconda vettura parcheggiata nel garage. Il fumo, che ha rapidamente invaso la facciata del palazzo, è stato fortunatamente avvertito dai condomini che hanno lanciato l'allarme al 112 del Nue di Palmanova.

Le operazioni di soccorso

Immediato l'intervento dei vigili del fuoco giunti dal distaccamento di Cividale del Friuli e dal Comando di via Popone che hanno contenuto le fiamme e limitato i danni. Per precauzione alcuni residenti sono stati evacuati, mentre un'anziana è stata accompagnata a scopo precauzionale in pronto soccorso per un principio di intossicamento. La donna non ha comunque riportato conseguenze. Dopo che lo stabile è stato dichiarato agibile, tutti i residenti dei 24 appartamenti sono potuti tornare nelle proprie abitazioni. Sono state chiuse, però, a scopo preventivo, gli allacciamenti alla rete del gas in attesa che le verifiche escludano danni da irraggiamento del calore alle tubature a parete. 

L'automobile è stata posta sotto sequestro dalla Polizia di Stato della Questura di Udine che ora indaga sulle cause del rogo. Non è escluso che l'origine dell'incendio possa essere dolosa. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Autovelox verso Lignano senza pietà, multa per un chilometro oltre il limite

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Come lavare i vetri di casa senza lasciare aloni

Torna su
UdineToday è in caricamento