Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque sale, 43 casse e un proiettore 4k: Udine ha il suo nuovo Visionario

Finiti oggi i lavori al cinema del centro di Udine: grande soddisfazione del Cec, che oggi proietteranno alle 16 e alle 20 Apocalypse Now - Final Cut, l'ultima versione dell’eterno cult di Francis Ford Coppola, per una prova del nuovo sistema in attesa dell'inaugurazione

 

I tipi del Cec, visionari, coraggiosi e intraprendenti come pochi in regione, hanno appena realizzato uno dei loro sogni. La bellezza di questa frase sta nel plurale: "sogni". Nel centro di Udine, in quella che in tempo era una scuola a pochi passi da piazza San Giacomo, dai salotti della Udine da bere, da oggi saranno attive e funzionanti cinque incredibili sale cinematografiche. Poltrone comode e con distanziatori e una tecnologia che in pochi possono vantare: la sala Eden (100 posti) e la sala Ferroviario (74 posti), che trovano posto nel piano interrato, offriranno l’altissima risoluzione visiva del 4K. La più grande delle due, la Eden, sarà poi il luogo del Dolby Atmos: il sistema surround, presente in meno di 40 cinema italiani e primo in Regione, che trasforma l’audio dei film in una “bolla sonora” tridimensionale permettendo allo spettatore di “abitare” il suono e lasciarsi invadere dalle onde acustiche.

Da oggi, finalmente, il nuovo cinema Visionario sarà aperto al pubblico: claudicante, sì... ma in tutta la sua potenzialità. «Manca da completare il giardino, la verniciatura delle pareti esterne e le parti segnaletiche della piano seminterrato: oggi si potrà assistere alle prime proiezioni, ma anche se sarà solo una prova per noi è già un'emozione grandissima», ha dichiarato la presidente del Cec Sabrina Baracetti

L'inaugurazione ufficiale sarà sabato 26 settembre, ma intanto vanno in scena le prime prove: Apocalypse Now - Final Cut, l'ultima versione dell’eterno cult di Francis Ford Coppola, è il film che permetterà agli spettatori di provare l’esaltante esperienza sensoriale della nuova sala Eden. Le 43 casse acustiche e un proiettore cinema 4K garantiranno la massima risoluzione dell’immagine sullo schermo di oltre 9 metri. Una perfezione dell’immagine che sarà evidente anche a un occhio non esperto.

visionario-9-2

I lavori

Dopo i lavori di ampliamento e ristrutturazione, iniziati nel maggio del 2019, e dopo la pausa forzata del lockdown, la casa del cinema di Udine si presenta infatti ora agli spettatori con ben cinque sale super tecnologiche e super sicure. Se la nuova Astra era stata inaugurata a dicembre, per poi rivedere la luce all’inizio di giugno con tutti i dispositivi di tutela imposti dall’emergenza Covid, ecco dunque la nuova Minerva (52 posti) e la Saletta (27), rimesse a lucido grazie alla Fondazione Friuli, la Ferroviario (74) e la Eden (100).
«Siamo veramente felici di poter inaugurare una struttura che è completamente un'altra cosa rispetto a prima, con queste due sale nuove, che abbiamo chiamato Eden, perché è proprio paradisiaca e Ferroviario per ricordare quella che era la storia di un cinema storico della città di Udine. Sono probabilmente tra le due più belle sale cinematografiche dove io sia mai entrato: non so quante ce ne siano con questa tecnologia», ha commentato non privo di emozione Thomas Bertacche, direttore tecnico-organizzativo dell’attività di Programmazione cinematografica e del coordinamento culturale della sale del Visionario e del Centrale.

Il nuovo Visionario

Sarà un Visionario… sempre più Visionario. Più sale, appunto (il circuito udinese, contando il Cinema Centrale, raggiunge un totale di sette). Più film, quindi maggiore possibilità di differenziare la programmazione. Più spazio per i giovani, con titoli scelti ad hoc. Più sfide, più scommesse, più idee da condividere assieme ai Visionari: la community che, dal 2004, anima e caratterizza il centro culturale di via Asquini con più di 5mila soci iscritti.  
Il distanziamento tra le poltrone delle sale sarà garantito dalle Butterfly, cioè gli elegantissimi separatori ad ala di farfalla brevettati dall’azienda internazionale di seating Lino Sonego, il pubblico sarà “accolto” all’ingresso del Visionario da Modula, il totem-gioiello di Idea Prototipi che ospita un termoscanner per misurare la temperatura e un dispenser di gel igienizzante.

Oggi

Il maestoso Apocalypse Now - Final Cut («L’edizione definitiva e perfetta» assicura Coppola) è stato scelto proprio per tenere a battesimo il Dolby Atmos della Eden al meglio delle sue potenzialità. Un’avventura completamente immersiva grazie a cui il pubblico, come mai prima d’ora, si ritroverà al centro dell’azione mostrata sullo schermo tra esplosioni, raffiche e i leggendari elicotteri del colonnello Kilgore! Saranno due le proiezioni, alle 16 e alle 20: provare per credere.

Il Comune

«Siamo tutti contetti per questa fine lavori, iniziati nel 2019 e che in un anno, escludendo il periodo Covid, sono andati molto velocemente. L'amministrazione comunale ha contribuito in maniera soddisfacente, insieme al privato e al Cec: se ci sono le perosne giuste si porta a casa un risultato concreto», ha dichiarato il vicesindaco Loris Michelini.


       
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento