menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivolto, inaugurato il museo delle Frecce Tricolori

Taglio del nastro alla presenza del governatore Serracchiani e del Vice Bolzonello: la storia della Pan documentata attraverso una galleria fotografica

E' stata inaugurata oggi la nuova area museale dedicata alle Frecce Tricolori, ospitata nella base di Rivolto che documenta, attraverso una galleria fotografica, la storia della Pattuglia acrobatica nazionale (Pan) che celebrerà il cinquantacinquesimo anniversario i prossimi 5 e 6 settembre.

La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, presente all'evento assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello e al presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop, ha sottolineato come la nuova struttura sia il risultato di un importante lavoro di squadra e di una collaborazione molto forte, fra la Regione FVG e l'Aeronautica militare frutto anche dell'Accordo di programma, già rinnovato nel 2014, che ha l'obiettivo di associare le Frecce Tricolori alla promozione turistica del Friuli Venezia Giulia e valorizzare i percorsi guidati di visita all'aeroporto di Rivolto.

"Le Frecce Tricolori - ha affermato Serracchiani - insistono sul sito di Rivolto da sempre e ora ci avviamo a celebrarne i 55 anni; esse rappresentano uno dei nostri migliori biglietti da visita".

Secondo la presidente, l'orgoglio per la presentazione dell'evento e della nuova struttura, oltre che il poter dire al mondo che la Pan ha sede in Friuli Venezia Giulia, è il modo migliore per essere ripagati dalle fatiche e per superare tutte le difficoltà.

L'area museale, in cui è stata coinvolta operativamente l'Agenzia TurismoFVG, ha richiesto un importo regionale di 300mila euro, "risorse utilizzate nel miglior modo possibile senza sprechi", secondo la presidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento