menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti: «Un momento di calma, non vorrei precedesse la tempesta»

Le dichiarazioni sono del Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo, che precisa «il fenomeno dei passeur si è ridotto quando la Germania ha spalancato le porte ai migranti»

«La polizia giudiziaria è in allerta per bloccare i passeur» nel caso di un nuovo riacutizzarsi dei passaggi di migranti alle frontiere con Austria e Slovenia. Lo ha dichiarato il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo, che ha parlato di «un momento di calma, ma non vorrei che fosse la classica quiete che precede la tempesta».

Gli arrivi nelle ultime settimane, infatti, sono ben al di sotto dei rintracci eseguiti quotidianamente nei mesi estivi. «Il fenomeno dei passeur si è ridotto quando la Germania ha spalancato le porte ai migranti - ha spiegato De Nicolo all’Ansa -. Non hanno nessun motivo di pagare dei passeur quando possono viaggiare liberamente»

Il procuratore ha inoltre puntualizzato che «compito della Procura è solo contrastare le organizzazioni criminali che lucrano sui drammi dei migranti. Anche qualora il muro costruito dall'Ungheria e l'intensificazione dei controlli disposti dall'Austria al confine con la Slovenia dovessero mutare le rotte. Vedremo - ha ancora aggiunto - quali saranno. Fin dal mio insediamento abbiamo fatto un incontro conoscitivo con i colleghi di Austria e Slovenia e la collaborazione sta funzionando bene», ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento