Spaccata con la spranga al distributore di benzina

Un soggetto ignoto ha forzato le serrande della stazione Eni di Nimis depredandola di contanti e beni. Le immagini del sistema di videosorveglianza potrebbero inchiodare il colpevole

Dopo il colpo avvenuto a Latisana, e quello simile compiuto a Tavagnacco, un terzo furto con effrazione si è verificato ieri notte a Nimis ai danni della stazione di rifornimento Eni posizionata in via Roma. Poco dopo la mezzanotte di ieri (h. 00.19), un ignoto si è introdotto nell'ufficio del benzinaio impugnando una spranga, arnese usato evidentemente per scassinare e forzare le serrande esterne.

Nonostante l'attivazione dell'allarme, a nulla è servito il tempestivo arrivo di una guardia giurata e quello dei carabinieri. L'uomo è fuggito riuscendo a sottrarre il fondo cassa e altri oggetti, come si nota dalle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza. L'ammontare del colpo è ora in corso di quantificazione. 

Aggiornamento: il video che risultava a corredo dell'articolo è stato eliminato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Carro funebre a tutta velocità e fari spenti in autostrada per non mancare al funerale

Torna su
UdineToday è in caricamento