menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imbratta la casa della vicina con il letame: finisce davanti al tribunale

Un 62enne di San Daniele è stato denunciato dalla confinante per le continue vessazioni subite. La questione verrà discussa al tribunale di Udine

Un uomo 62enne di San Daniele è stato rinviato oggi a giudizio per stalking ai danni di una vicina di casa con la quale i rapporti nel tempo si sono deteriorati per cause che non sono state ancora chiarite.

MINACCE E VESSAZIONI. Secondo l'accusa l'uomo avrebbe costretto la donna a subire continue vessazioni: le avrebbe indirizzato reiterate e pesanti minacce verbali, e avrebbe anche lanciato nel suo giardino delle immondizie, oggetti e dell’acqua. All'uomo vengono contestati anche numerosi imbrattamenti occorsi alla proprietà della vittima, con l’uso di letame e alimenti in decomposizione.

IL GIUDIZIO. L’uomo si difenderà dalle accuse nel processo che comincerà l'8 marzo 2016. La vicina, che aveva presentato un esposto lo scorso anno, esasperata dalle continue molestie, si è costituita parte civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento