menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo stazione come gli altri quartieri. Il vero problema è la crisi

Parla Hosam Aziz, il presidente delle Magnolie, che punta l'attenzione sui problemi economici piuttosto che sulla sicurezza. La mancanza di fondi mette a rischio la storica feste udinese, a giugno nel quartiere

“Il vero problema è la crisi, non la sicurezza!”. Lo dice il presidente dell'Associazione i commercianti del quartiere delle Magnolie Hosam Aziz, anche in risposta al recente sequestro di ashish in Borgo Stazione. “Udine è la terza città più sicura d'Italia – ricorda Aziz – e fatti simili accadono in tutti i quartieri. Borgo Stazione è come le altre zone della città, anzi è più sicuro, grazie alla costante collaborazione con le forze dell'ordine e grazie alle continue segnalazioni dei cittadini”.

Non per questo, secondo Aziz, bisogna abbassare la guardia. “L'arresto degli spacciatori non va sottovalutato – dice – ma poteva accadere in qualsiasi zona della città, per questo noi rifiutiamo le etichette di area malfamata e degradata, così come rifiutiamo le strumentalizzazioni e chiediamo che il nostro quartiere sia considerato alla pari, se non migliore di tanti altri”.

Aziz ricorda, invece, qual è il problema principale di questi tempi. “Ci sono molti commercianti del quartiere – spiega – che fanno fatica ad andare avanti, perché il periodo non è dei migliori”. A rischio anche la storica festa delle Magnolie, che si svolge in Borgo Stazione ogni anno a inizio giugno. “Siamo alla quinta edizione – ricorda – noi speriamo di trovare i fondi necessari per realizzarla anche quest'anno, perché è un punto di riferimento per tutti, è un momento di aggregazione e valorizzazione del quartiere che si apre alla città intera, a cui non vogliamo rinunciare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento