"Ho una bomba in auto": è tutto falso, 36enne denunciato

L'ipotesi di reato è quella di procurato allarme. L'uomo ha bloccato la circolazione sulla A34 stamattina

Niente bomba sulla A34, ma solo un falso allarme. Il protagonista della vicenda è un 36enne originario della Romania, residente a Padova (dove è seguito dai servizi sociali), che aveva dichiarato di avere un ordigno nella sua auto, bloccando la circolazione nella zona. L'uomo verrà denunciato. L'eventuale presenza di un dispositivo all'interno dell'automobile che il conducente stava guidando, mentre si trovava al casello di Villesse, è stata verificata e successivamente smentita grazie all'intervento degli artificieri, giunti sul posto assieme alla Polizia stradale di Gorizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento