Cronaca Comeglians

Con le ciaspole sui sentieri della Grande Guerra

Presentata nelle scuole di Comeglians una guida con 8 itinerari attraverso i quali, calzando le ciaspole nel periodo invernale, è possibile ripercorrere i luoghi della Prima Guerra Mondiale

È stato presentato nei giorni scorsi nelle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto comprensivo di Comeglians il progetto “La memoria delle cime. Tra le Sorgenti del Piave e il Monte Coglians” dell’associazione “Neve & Ciaspe” di Sappada.

Con le ciaspole sui sentieri della Grande Guerra

Il progetto, dedicato in particolare alle scuole – racconta Gianmarco Kratter, vice presidente dell’associazione – nasce dall’idea di valorizzare e promuovere il nostro territorio, suggestiva meta turistica e teatro storico della Grande Guerra”. Il carattere educativo e didattico è stato riconosciuto anche dalla Regione Friuli Venezia Giulia che ha sostenuto e finanziato l’iniziativa a valenza nazionale.

Otto itinerari da Sappada, Forni Avoltri e Alta Carnia

Parte integrante del progetto è una pratica guida, realizzata in formato tascabile con 8 itinerari attraverso i quali, calzando le ciaspole nel periodo invernale, è possibile ripercorrere i luoghi della Prima Guerra Mondiale nei territori di Sappada, di Forni Avoltri e dell’Alta Carnia.

Al termine dell’incontro con gli alunni e i docenti dell’Istituto comprensivo di Comeglians, l’associazione “Neve & Ciaspe” ha distribuito loro, gratuitamente, la guida e la maglietta del progetto.

Per la stagione invernale in corso, il sodalizio, con i suoi tecnici esperti di Winter Nordic Walking, invita a scoprire questi luoghi attraverso una proposta in cui attività di tipo sportivo e naturalistico si integrano con quello a contenuto storico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con le ciaspole sui sentieri della Grande Guerra

UdineToday è in caricamento