"L'Iva funesta". Nasce in Friuli la guida per salvarsi dal mondo delle Partita Iva

Il 20 febbraio esce nelle migliori librerie italiane la simpatica guida di Fulvio Romanin. Si tratta di un manuale approfondito che cerca di rendere agevole l'apertura e la gestione di un'attività. "Come nello judo, prima di colpire, bisogna imparare a cadere"

“Come aprire una partita Iva e sopravvivere per raccontarlo”. Questo il sottotitolo dell'opera letteraria partorita dalle fatiche e dalle vicissitudini provate in prima persona dal friulano Fulvio Romanin. Il libro si chiama “L'Iva funesta” e, edito dalla casa editrice torinese Utet, sarà in vendita dal 20 febbraio. Si tratta di un vero e proprio manuale scritto per aiutare gli aspiranti o i neo imprenditori ad orientarsi nel complicato mondo dell'Imposta sul Valore Aggiunto; una pubblicazione che prende origine da un precedente lavoro che lo stesso autore aveva realizzato cinque anni fa, ovvero un pamphlet di una cinquantina di pagine che fu distribuito online sui portali di Rolling Stone Italia e Wired.it raggiungendo la ragguardevole cifra di circa 40 mila download.

"Casta d'IVA" 

Il libro sviscera in maniera diretta, simpatica e discorsiva, tutti quegli aspetti che in genere un giovane imprenditore affronta e impara solo per via esperienziale: dalle fatture ai contratti, dalla contabilità alla ricerca del personale. All'interno si trovano informazioni corrette, consigli preziosi e sperimentati, modelli ed esempi di tutti i tipi di documenti aziendali. «È una versione molto più approfondita della precedente -spiega l'autore-. Sono cresciuto insieme al libro e nuovi errori hanno portato a nuove risposte. La risposta principale non è cambiata, però: apri la partita Iva se vuoi far crescere un tuo sogno, non perché devi; approcciarsi ad un mondo così vasto è un mestiere a parte, e richiede tempo e pazienza». «Si chiama impresa proprio perché è difficile - aggiunge lo scrittore che nella vita fa il web deisgner-. Trovo quasi offensivi i sempliciotti "pollicionisti" che sbandierano successi fittizi e specchietti per le allodole. Questa è una delle premesse del libro: affrontare il lavoro indipendente è come fare un figlio, è una cosa che ti cambia la vita. E se posso sembrare intimorente, è perché non è una cosa da affrontare con leggerezza. Per questo nel libro affronto dalle basi - cos'è una fattura, quali sono le tasse - fino al come si lavora in team, come si gestiscono (nel limite del possibile, e senza fiocina o armi da taglio) i clienti, cosa si fa quando le cose vanno male. Ecco, questa è una parte che sono orgoglioso di avere integrato - conclude Romanin - , perché come nello judo prima di colpire bisogna imparare a cadere e saper gestire le sconfitte, specie agli inizi, è terribilmente diffficile».

Chi è Fulvio Romanin

Classe 1971, Romanin è un web designer con 15 anni di esperienza nel mondo digitale e della comunicazione. Dal 2000 è un libero professionista  e nel 2015 ha fondato la Ensoul, un'azienda specializzata nello sviluppo di siti internet, piattaforme wordpress, e-commerce e realtà virtuale via web.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento