Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Recidivo alla guida con il telefonino, via la patente all'automobilista impenitente

Per la seconda volta in pochi mesi un uomo è stato trovato alla guida mentre parlava al cellulare, per lui ritiro della patente e multa

Lo aveva già fatto, era già stato fermato e multato e ora è stato ribeccato. Un automobilista indisciplinato è stato pizzicato dalla polizia stradale alla guida della sua auto mentre parlava al telefono. E siccome è la stessa infrazione per cui era stato già sanzionato alcuni mesi fa, dovrà dire addio alla sua patente per tre mesi.

I controlli del Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale delle Specialità e dal Servizio Polizia Stradale si sono intensificati proprio al fine di prevenire queste situazioni. Nell'ultima settimana le pattuglie in servizio di vigilanza hanno controllato 1234 veicoli, 754 persone sono state sottoposte ad accertamenti con etilometro o precursore, 530 sono state le infrazioni complessivamente elevate con 1098 punti decurtati; le patenti di guida ritirate sono state 20, le carte di circolazione 9.

Al recidivo del telefonino, oltre la sospensione della patente per 3 mesi, anche la decurtazione di 5 punti dalla patente di guida e una multa di 165 euro. In una settimana, la polizia ha contestato 37 violazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza e 16 violazioni per l’uso del telefonino alla guida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recidivo alla guida con il telefonino, via la patente all'automobilista impenitente

UdineToday è in caricamento