rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Palmanova

Guasto al 112 Fvg, risponde Brescia

L'episodio avvenuto nella giornata del 1 maggio ed è durato per circa tre ore. Panontin: "Servizio mai interrotto, ideato perché funzioni"

Un guasto ha coinvolto il numero unico di emergenza 112 nella giornata del primo maggio quando tutte le telefonate alla centrale di Palmanova sono state dirottate da tutto il Friuli Venezia Giulia a Brescia. La centrale del capoluogo lombardo, durante le ore di emergenza, si è quindi presa in carico tutte le telefonate della regione Fvg finchè il guasto non è stato riparato.

Il direttore regionale della Protezione civile Fvg, Luciano Sulli e il dirigente Guglielmo Galasso hanno spiegato che, a fronte di un guasto all'impianto elettrico, le chiamate sono state deviate, come da protocollo, alla centrale di Brescia. Questo perché il Nue 112 deve rimanere in funzione continuamente, infatti nonostante il sovraccarico a Brescia (il 30% in più) il numero ha funzionato comunque.

Il Nue 112, attivato un mese fa e con sede Palmanova, era già stato testato per un simile guasto e la procedura prevede per l'appunto il trasferimento delle chiamate nella suddetta città. Tra le criticità da migliorare, Sulli e Galasso hanno lamentano in un articolo apparso sul Gazzettino un numero di chiamate molto alto e pochi operatori: 5 per turno. Inoltre il modello di riferimento è proprio la Lombardia, che tuttavia presenta caratteristiche molto diverse dal Fvg, dove le chiamate ai numeri di emergenza sono nettamente superiori. In sostanza, in regione le chiamate sono in media dalle 1800 alle 2000, tra le 75 e le 100 in un'ora, ragion per cui si sta valutando un rinforzo del personale.

Sull'argomento è intervenuto questo pomeriggio l'assessore regionale alla Protezione civile Paolo Panontin, affermando  che "Il servizio garantito dal numero unico per le emergenze 112 non è mai stato interrotto e che tutte le telefonate sono state gestite correttamente. Nessuna chiamata - ha precisato - è andata perduta". Il sistema, ha spiegato Panontin, è stato costruito per offrire prestazioni senza soluzione di continuità e così è stato anche ieri, 1 maggio, in occasione della temporanea interruzione dell'alimentazione di una parte della rete che collega i computer del 112 al server.

1panontinNue29mar17-2"Nel progettare il Nue 112 in Friuli Venezia Giulia, sul modello di quello della Lombardia, è stata correttamente prevista - spiega Panontin - una precisa procedura di "disaster recovery" per far fronte ad ogni eventuale imprevisto. E' per questa ragione che la centrale operativa del 112 di Palmanova è collegata in rete con la centrale operativa del 112 che ha sede a Brescia, che a sua volta è connessa con Milano e Varese. Così per l'intera durata dell'interruzione all'alimentazione tutte le telefonate sono state automaticamente dirottate su Brescia, senza alcun disservizio".

Di conseguenza, secondo Panontin, "la scelta di mettere in rete Palmanova con Brescia, e a cascata con Milano e Varese, con un efficiente sistema di back up, si è dimostrata vincente per far fronte a problemi e imprevisti di qualsiasi natura. E gli operatori del nostro 112 sono stati opportunamente addestrati, prima dell'avvio dei servizio, per far fronte anche a questo tipo di situazioni". "Io credo - indica Panontin - che al cittadino non interessi sapere come il 112 funziona ma solo se funziona. E in questo caso - ribadisce - tutto ha funzionato perfettamente perché il servizio è stato correttamente progettato per funzionare". Infine l'assessore Panontin nega che si perdano tutti i riferimenti delle chiamate di soccorso. "Tutte le chiamate al 112 sono archiviate e catalogate", assicura l'assessore,  confermando anche che "i tempi di processo delle chiamate si stanno progressivamente riducendo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guasto al 112 Fvg, risponde Brescia

UdineToday è in caricamento