Grado, prima amministrazione locale del Friuli Venezia Giulia ad aderire al lutto per Giulio Regeni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Ha avuto un primo lusinghiero riscontro l'appello indirizzato il 7 febbraio 2016 dal Movimento Civico Culturale Alpino-Adriatico "Fogolâr Civic" e dal Circolo Universitario Friulano "Academie dal Friûl" alle Amministrazioni comunali di tutto il Friuli Venezia Giulia affinché in ogni località, dalle Alpi al mare, sia proclamato il lutto cittadino di fronte all'oltraggio subito dall'intera comunità regionale con l'ignobile assassinio in Egitto del giovane e valente ricercatore friulano Giulio Regeni: l'antica e gloriosa comunità gradese, degnissima "Nuova Aquileia", ha prontamente comunicato - nella mattinata dell'8 seguente - alla presidenza dei due sodalizi che "il Comune di Grado aderisce simbolicamente all'iniziativa, facendo presente che l'esposizione delle bandiere a mezz'asta è rimessa a indicazione della Prefettura di Gorizia". Espressioni di vivo apprezzamento sono presto giunte all'indirizzo di quell'Amministrazione dal presidente di Fogolâr Civic e Academie dal Friûl, prof. Alberto Travain.

Torna su
UdineToday è in caricamento