menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regeni «torturato più volte in 7 giorni» e i media filogovernativi continuano con le illazioni

La versione dell'interrogatorio durato una settimana è della Procura de Il Cairo

Giulio Regeni è stato interrogato per sette giorni prima di essere ucciso: le ferite ritrovate sul suo corpo dimostrano che le torture sarebbero avvenute ad intervalli di 10-14 ore. «Questo significa che chiunque sia accusato di averlo ucciso, lo stava interrogando per ottenere informazioni». Lo riferiscono in esclusiva all'agenzia di comunicazione Reuters due fonti della procura egiziana, che a loro volta riportano la testimonianza di Hisham Abdel Hamid, direttore del dipartimento di medicina legale del Cairo, che ha eseguito l'autopsia sul corpo del ragazzo. 

LA VERSIONE FILOGOVERNATIVA. Una fonte della sicurezza di alto rango ha «evocato la possibilità che Giulio Regeni sia stato tradito da uno dei responsabili delle sue attività» presso il think tank anglo-americano Oxford Analytica. Qualcuno «che avrebbe deciso di sbarazzarsi di lui dopo aver profittato delle informazioni fornite dal giovane ricercatore»: lo sostiene il quotidiano filogovernativo egiziano Al Akhbar. Il ministero della Giustizia egiziano ha smentito, definendole «destituite di qualsiasi fondamento», le informazioni secondo le quali che il capo della medicina legale egiziana Hisham Abdel Hamid avrebbe reso una deposizione parlando di sette giorni di torture su Giulio Regeni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento