menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giulio Regeni: «Gli Usa solleveranno il caso con le autorità egiziane»

Secondo quanto riporta il New York Times si discuterà della cosa nella prossima visita negli States del ministro degli esteri del paese africano. I dubbi sull'inchiesta

Il caso Regeni potrebbe essere sollevato in incontri tra esponenti Usa e egiziani. Lo scrive il New York Times che ricorda come siano previsti in questi giorni una visita del ministro degli Esteri egiziano Shoukry a Washington, dove vedrà Kerry, e una missione al Cairo dell'incaricata del Dipartimento di Stato Usa per i diritti umani. «È probabile che si parli del caso - scrive il Nyt - visto da molti come un altro segnale allarmante di abusi da parte della forze di sicurezza in un Paese dove detenzioni arbitrarie e torture stanno diventando sempre più comuni».

L'AMBASCIATORE. «Le autorità egiziane offrono la massima collaborazione ai funzionari investigativi italiani presenti attualmente in Egitto. Il governo egiziano sa che la morte dello studente Giulio Regeni rappresenta un evento di importanza rilevante per tutta l'Italia, sia per il governo sia per l'opinione pubblica». Le affermazioni - rilasciate all'ANSA - sono dell'ambasciatore egiziano in Italia, Amr Helmy. «Sarebbe opportuno evitare di arrivare a conclusioni affrettate relative alle indagini in corso o fare delle accuse e insinuazioni ingiustificate e senza prove». Il diplomatico ha confermato che la delegazione investigativa italiana ha svolto «incontri importanti con la controparte egiziana. L’obiettivo di questi incontri - ha aggiunto - è di svelare la dinamica della morte dello studente italiano ed individuare e punire i reali responsabili di questo atroce crimine».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento