rotate-mobile
Cronaca Nimis

Fa il giro di tutta Italia in bicicletta ospitato dai suoi follower, la storia di un Globetrotter friulano

Simon Emilio Di Betta, in arte Miliomillemiglia, è partito il 5 luglio per un giro in sella ad una vecchia bici, che ha toccato tutte le regioni d'Italia. Nessun hotel nè b&b, ma solo l'ospitalità dei suoi follower che lo hanno accolto ed ospitato nelle sue diverse tappe

Ve lo avevamo fatto conoscere un anno fa quando Simon Emilio Di Betta (in arte Social Miliomillemiglia), 27enne di Nimis, era partito per un viaggio in bicicletta tra le montagne friulane, alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato il mito delle "fate d'acqua".

E da quel giro, che ha segnato l'inizio di un percorso, Miliomillemiglia, ne ha fatta di strada: precisamente 5300 chilometri compiendo l'intero giro delle regioni italiane in sella ad una vecchia bici.

Il viaggio

"Sono partito il 5 luglio. Oggi sono in viaggio da oltre 120 giorni per un giro che tocca tutte le regioni d'Italia, partendo da Nimis - ci racconta - La particolarità di questo viaggio, non riguarda solo la distanza e la sfida, ma soprattutto le persone perchè è grazie ai miei 200mila follower su Tik-Tok che sono riuscito a realizzare questa impresa. Sono stati proprio i miei follower ad ospitarmi durante il viaggio. Dopo aver postato un video, dove raccontavo la mia idea, in oltre 7mila mi hanno risposto proponendosi di ospitarmi nelle mie diverse tappe- prosegue - Il risultato è stato eccezionale: finora sono stato ospitato da oltre 100 famiglie".

3585d91c-fa1d-4068-82a0-970851c7695a-2

Il percorso

Da Nimis a Padova, da Venezia a Bologna, da Ravenna fino in Puglia e poi a proseguire per Basilicata e Calabria senza dimenticare le isole, il viaggio di Miliomillemiglia ha toccato i posti più suggestivi dello stivale. Poi la costa Ovest, passando per la Toscana, la Liguria, il Piemonte, la Valle d'Aosta e ora in direzione Trentino per poi tornare in Friuli tra poche settimane.

"Non si tratta di un viaggio spirituale, nè di un'impresa sportiva - precisa Simon Emilio - Il mio scopo è quello di far riscoprire il valore della gentilezza, dell'ospitalità e della fiducia verso il prossimo: voglio combattere gli effetti collaterali della paondemia facendo riemergere l'umanità".

"Cosa farò una volta tornato a casa? Scriverò un libro. Su questo viaggio, sulle persone fantastiche che ho incontrato sul significato vero di essere un Globtrotter e sulla necessità di abbattere barriere e stereotipi, anche grazie all'uso dei social che hanno il grande potere di trasformare il virtuale in reale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa il giro di tutta Italia in bicicletta ospitato dai suoi follower, la storia di un Globetrotter friulano

UdineToday è in caricamento