rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Palmanova

Giornata di ringraziamento per i volontari della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia

Borrelli: "Rete all'avanguardia". Consegnate le nuove bandiere e un nuovo computer portatile a gruppo. Da oggi si sono uniti i volontari di Sappada

Cerimonia, questa mattina, al Centro operativo di Palmanova. Ricordati tutti gli interventi degli ultimi anni dei volontari in situazioni d’emergenza, in Italia e all’estero. Durante le emergenze “alluvionali” del 2014 in Liguria e in Bosnia e le emergenze del “Centro Italia” del 2016 e 2017 (sisma e neve), con oltre 750 volontari. A tutti loro, alla presenza anche del Capo Dipartimento Angelo Borrelli, sono state consegnate delle targhette-ricordo, le bandiere della Protezione civile regionale e i nuovi computer per le sedi. Un gesto simbolico nei confronti dei volontari e dei coordinatori, che vedono così riconosciuti i loro sforzi, la loro passione e la loro preparazione per affrontare le emergenze.  Nell'occasione  l'assessore regionale Panontin ha presentato anche agli oltre seicento volontari convenuti a Palmanova il nuovo gruppo di Sappada, Comune che da poco è entrato a far parte della nostra Regione, e che può già contare sulla rete diffusa della protezione civile.

Borrelli: macchina protezione civile Fvg all'avanguardia

Angelo Borrelli, capo del Dipartimento nazionale: "La macchina organizzativa del Friuli Venezia Giulia è all'avanguardia, e per questo voglio ringraziare la Regione per il grande impegno profuso. E, naturalmente, l'assessore Panontin, il direttore Sulli, e i volontari, che sono il motore di questa macchina efficiente".

Giornata di ringraziamento dei volontari della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia

Le emergenze in un libro

Nel corso della cerimonia il direttore della Protezione Civile FVG, Luciano Sulli, ha presentato anche un libro fotografico realizzato per l’occasione, in cui si testimonia il lavoro effettuato a seguito dell’emergenza sisma del 24 agosto 2016 (Amatrice) e della neve nelle Marche, nel gennaio del 2017, dove sono stati impiegati complessivamente 405 gruppi comunali e 147 associazioni, e nelle emergenze alluvionali in Liguria, dove hanno operato 57 gruppi comunali e quattro associazioni. Questa pubblicazione propone il racconto di un’esperienza collettiva: due comunità, una fatta di luoghi e persone dilaniati dal sisma e da eventi meteo particolarmente avversi, l’altra che tende alla prima la mano, a sua volta aiutata nel lontano ’76. Nel volume si parla anche della ricostruzione della scuola materna Benedetto Costa di Sarnano, in provincia di Macerata, edificio realizzato in 116 giorni, anche grazie a una raccolta di fondi che ha consentito di mettere a disposizione oltre 647 mila euro, e ha coinvolto enti locali, imprese, associazioni, scuole e famiglie. La scuola materna è stata riaperta e restituita all'uso dei piccoli ospiti il 15 settembre dello scorso anno, prima della riapertura dell'anno scolastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata di ringraziamento per i volontari della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia

UdineToday è in caricamento