menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata internazionale delle persone disabili, anche in Fvg si può fare di più

Riccardi: "Anche le persone fragili hanno il diritto di poter aspirare ad una vita autonoma e di partecipare pienamente alla vita sociale e politica"

"Come ogni anno oggi si celebra la Giornata internazionale delle persone disabili, una ricorrenza istituita ufficialmente nel 1992 con la risoluzione 47/3 adottata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Nonostante da quella data siano stati compiuti, anche nella nostra regione, significativi passi in avanti, certamente possiamo e dobbiamo fare di più". Il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, commenta così l'importante ricorrenza voluta dall'Onu per promuovere i diritti e il benessere di chi si trova a vivere con una o più disabilità.

"Questa Giornata internazionale ci deve ricordare che il progresso di coesione sociale di una comunità si misura con il grado di inclusione che viene garantito alle persone fragili, le quali - rimarca Riccardi - hanno tutto il diritto di poter aspirare ad una vita autonoma e di partecipare pienamente alla sua vita sociale e politica. Ed è per questo motivo che questa ricorrenza continua ad assumere un significato di alto respiro".

"Anche in questo momento in cui incombe un'emergenza pandemica di portata eccezionale, la nostra attenzione ai problemi afferenti alla disabilità non è venuta meno - afferma il vicegovernatore -, affrontando i temi della sicurezza sanitaria e delle protezioni individuali nei centri diurni, cercando di garantire la continuità del servizio e la salute dei cittadini, imparando, proprio da chi ogni giorno deve affrontare delle salite, che anche le barriere più alte possano essere superate". 

"È possibile, ad esempio - aggiunge Riccardi -, dare più solidità al progetto 'Dopo di noi' per garantire maggiori certezze a quei genitori che vivono con inquietudine la prospettiva di lasciare, un domani, i loro figli da soli; rafforzare i progetti abitativi per le persone disabili, per offrire loro spazi autonomi e idonei alle loro esigenze; favorire in maniera il più estesa possibile il volontariato, quale alleato privilegiato del servizio pubblico al fianco delle famiglie".


"Tutto questo nella certezza che un contesto adatto alle persone disabili è un contesto - conclude Riccardi - adatto a tutti i cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento