Cronaca

Ad un giornalista friulano il Premio internazionale Ghirelli: vince con l'intervista ad una nonna speciale

Questa mattina il 41enne carnico Oscar Puntel, collaboratore dei periodici Mondadori e voce nota dei programmi radiofonici in friulano Rai, si è aggiudicato a Napoli il premio dedicato allo storico direttore del Tg2

Oscar Puntel con Carmen Lasorella

La terza edizione del Premio internazionale di Giornalismo Sportivo di Napoli “Antonio Ghirelli” è stato assegnato ex aequo a Vincenzo Murgolo, della Scuola di Giornalismo dell’Universita' di Bari, e ad un nostro corregionale di Cleulis, al giornalista Oscar Puntel, attualmente collaboratore dei periodici Mondadori e conduttore di alcune trasmissioni radiofoniche in lingua friulana sulle frequenze della Rai regionale. 

oscar_VincenzoMurgolo-2Il Premio, dedicato all'ex direttore Rai e portavoce del presidente Sandro Pertini, è rivolto agli articoli dedicati a temi quali la lealtà sportiva, il rispetto e la tolleranza. E il "nostro" giornalista si è aggiudicato il riconoscimento più prestigioso grazie ad una bellissima intervista pubblicata su “Donna Moderna” a Anna Botha, la nonna di 74 anni coach del campione sudafricano dei 400 metri Wayde Van Niekerk, record del mondo alle Olimpiadi di Rio 2016. "Sono davvero onorato di aver vinto un premio così importante - ci ha riferito Puntel -. E pensare che quell'intervista è nata quasi per caso. Ero andato a Gemona per scrivere un altro pezzo per Panorama dedicato a Gemona del Friuli, paese che, come è noto, ospita da diversi anni la delegazione e gli allenamenti degli atleti sudafricani. Appena mi hanno avvisato che c'era anche lei mi sono appostato. Poi, appena l'ho vista rientrare dagli allenamenti le ho teso l' "agguato" chiedendole un'intervista. E' stata gentile e dolce, nonna Anna è una persona davvero speciale e i suoi atleti lo sanno". 

Puntel, laureato in psicologia, è un professionista freelance dal 2009. Parallelamente ai suoi impegni universitari e didattici, da sempre si è impegnato per sviluppare la sua vera passione, quella del giornalismo, in tutte le sue forme: in televisione, sulla carta stampata, in radio o sul web. Ha lavorato per Radio Spazio 103, Vita Cattolica, Free, Antenna Tre Nord Est e molte altre testate. Ha inoltre conseguito un master in giornalismo allo Iulm di Milano e svolto stage per Mediaset e per il Tg4 di Emilio Fede. Un paio di anni fa si era già aggiudicato il primo premio al Concorso Simona Cigana. Attualmente collabora con Panorama, Donna Moderna, Starbene e per i relativi siti di Mondadori dove si occupa prevalentemente di attualità, esteri, economia e salute. 

Assieme al carnico e al pugliese, a Napoli sono state premiate altre personalità legate al grande giornalista Antonio Ghirell: Massimo Corcione, Xavier Jacobelli, Mauro Mazza, Paolo Peluffo, Carmen Lasorella, Gianni de Felice, Carmelo Conte, Corrado Ferlaino, Francesco Bongarrà, Clemente Hengeller e Nino Masiello, recentemente scomparso. ll Premio è stato organizzato dalla Casa editrice Cento Autori di Villaricca e dalla onlus Ali dell’editore Pietro Valente nell’ambito del Concorso letterario “Il racconto nel cassetto”. E' stato patrocinato da Ordine nazionale Giornalisti, Ussi, Ordine Giornalisti Campania, Ussi Campania e Comune di Villaricca.

ghirelli1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad un giornalista friulano il Premio internazionale Ghirelli: vince con l'intervista ad una nonna speciale

UdineToday è in caricamento