Gianpiero vola negli States e lotta per la vita

L'annuncio della moglie Barbara che ringrazia tutti coloro che hanno reso possibile le cure a New York

"Volevamo comunicarvi che stamattina, io e Gianpiero, partiamo per New York." il sogno, la speranza di combattere una grave malattia sono diventatai realtà.

Gianpiero Saglimbene, 37 anni, nell'Esercito di stanza a Codroipo, che sta combattendo contro un sarcoma molto raro e aggressivo ormai dal 2014, è in viaggio verso New York per sottoporsi al Presbyterian Hospital ad un trattamento che si spera possa salvargli la vita. Un passo reso possibile grazie alla generosità di molti cittadini che hanno aderito ad una gara di solidarietà avviata solo qualche mese fa e che in pochi giorni ha raccogliere oltre 600 mila euro, cifra necessaria per dare una nuova chance a Gianpiero.

A dare l'annuncio la moglie Barbara che su Fb ringrazia tutti coloro che si sono prestati per rendere tutto questo possibile. "Volevamo ringraziare di cuore tutti gli attori che hanno permesso di realizzare questo piccolo miracolo. Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, per l'impegno e la dedizione mostrata per il nostro caso; lo staff del ministero, che ha lavorato indefessamente per preparare il volo e tutti i documenti, facendo diventare il difficile, realizzabile. Grazie alle forze armate che, con il proprio personale, hanno risolto i tanti problemi connessi al mio caso con pazienza, umiltà e umanità", scrive Barbara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Devo dire grazie ai familiari per l'aiuto e il sostegno in questi anni difficili. A tutti i colleghi e amici che ogni giorno hanno reso, con un sorriso e una battuta, la malattia sopportabile. Un ringraziamento alla questura di Udine e alla stampa, per averci aiutato a divulgare il nostro caso. Infine, vorremmo ringraziare tutti voi che leggete, che ci sostenete e ci date forza e coraggio per affrontare tutte le difficoltà cui ogni giorno facciamo e faremo fronte! Vi ringraziamo di nuovo per questo vostro dono di speranza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

  • Moto contro auto a Udine, centuaro in ospedale in gravi condizioni

  • Colto da un malore in moto, deceduto un uomo

Torna su
UdineToday è in caricamento