Genitori e famiglie abbandonati alla stregua del "Covid", la denuncia della responsabile scuola PD

Caterina Conti, responsabile scuola PD Fvg denuncia la difficile situazione che le famiglie si stanno trovando ad affrontare con l'aumento delle positività in ambito scolatico e l'imminente mini-lockdown. "Genitori lasciati spesso soli e senza indicazioni sul da farsi - afferma - Faq inadeguate a rispondere ai bisogni delle famiglie"

"Cosa deve fare una mamma nel limbo tra la presa d’atto di un contatto del suo bimbo con un positivo o la comparsa dei sintomi e il tampone? Sempre più genitori sono lasciati soli, abbandonati senza indicazioni chiare sul da farsi quando i loro figli risultano potenzialmente positivi al Covid."

Così la responsabile Scuola PD FVG Caterina Conti che denuncia la difficile situazione che le famiglie si stanno trovando ad affrontare con l'aumento delle positività e l'imminente mini-lockdown.

La situazione

"Ci sono famiglie che non sanno come far fronte alla necessità di tenere i figli a casa. Tutto questo rende ancora più complicata la vita di centinaia di persone, tra genitori, familiari, docenti privi di ogni supporto concreto. Non solo la Regione non ha previsto un numero verde cui possano rivolgersi i genitori in dubbio, ma nemmeno nelle FAQ consultabili sul sito sono presenti risposte adeguate. Al solito, il FVG è in ritardo, sui più deboli in particolare".

"Che dire poi del fatto che a oggi, domenica, le famiglie di tanti Comuni non sanno ancora se a partire da domani saranno zona rossa e di conseguenza da domani tutti gli alunni di ogni ordine e grado resteranno a casa da scuola? - conclude Conti - Le mamme e i papà devono accompagnare i figli a scuola, oppure devono organizzarsi per restare tutti a casa? Anche su questo, non c’è nessuna chiarezza, mentre servirebbe maggiore tempestività e buonsenso, insomma maggiore serietà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento