Coronavirus: genitori in difficoltà, arriva il Comitato IC5 Udine

Tra le richieste indirizzate al presidente Fedriga supporto economico alle famiglie e l'eliminazione delle rette per i servizi non utilizzati

Supportare con ogni mezzo possibile le famiglie nella gestione della vita quotidiana che è saltata a causa del virus e che necessita di sforzi economici ed organizzativi enormi oltre che la riduzione, anche parzialmente, i costi sostenuti per servizi non usufruiti come la retta degli asili, i servizi di doposcuola e preaccoglienza. Sono queste alcune della richieste avanzate dal neo costituito “Comitato genitori IC5 Udine” e rivolte alla Regione ed in particolare al presidente Massimiliano Fedriga e all'assessore con delega alla famiglia Alessia Rosolen

La costituzione del Comitato

Il sodalizio si è costituito lo scorso febbraio, all'interno di un’aula dell’ex Caserma Osoppo di Udine, su iniziativa di alcuni genitori dei bambini e dei ragazzi che frequentano i 6 plessi del 5° Istituto Comprensivo con l'obiettivo di dare voce alle esigenze delle famiglie, che in questo momento pagano un prezzo molto elevato a fronte di difficoltà plurime: figli a casa, lavoro precarizzato e l’attuale situazione economico sociale complessa.

"La sua costituzione - fanno sapere il presidenti Giovanni Duca  e la sua vice Anna Filardo -  si è resa necessaria a seguito di un episodio emblematico come il cambio di orario, tema molto delicato sia da un punto di vista didattico che pedagogico. È stata una decisione decretata dando soprattutto importanza ad un aspetto gestionale ed economico, realizzata senza alcun confronto con le famiglie, corresponsabili educativamente della crescita e lo sviluppo degli alunni. È il Miur stesso che auspica, nelle linee di indirizzo per la partecipazione dei genitori e corresponsabilità educativa, la partecipazione attiva delle famiglie e delle altre componenti della scuola “chiamati a confrontarsi, sia pur con ruoli differenti, sui problemi e sulle possibili soluzioni, al fine di condividere la responsabilità del ben-essere dei giovani.”

Gli obiettivi

Proporre un unico interlocutore, rappresentato dal Consiglio Direttivo che avrà il compito di rapportarsi in modo ufficiale, essendo stato appositamente delegato da parte di tutti i genitori componenti il Comitato, con tutti gli organi Istituzionali; sollecitare gli enti preposti affinché mettano in essere tutte le misure tese a migliorare il coinvolgimento dei genitori all’interno della scuola; dare una voce unica alle 1000 famiglie dell’Istituto Comprensivo 5 di Udine nella proposta di iniziative, collaborazioni, progetti da poter portare all’attenzione degli organi competenti, al fine di offrire strumenti, risorse e modalità per supportare la scuola nell’espletamento delle sue funzioni e nell’ampliamento dell’offerta formativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Udinese-Parma 3:2 | Le pagelle: Pereyra il migliore, Nicolas fuori fase

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento