Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca San Rocco / Via Nicolò di Lussemburgo, 1

San Rocco: gattina uccisa a fucilate, è caccia al responsabile

Ieri notte i proprietari di una gatta l'hanno trovata con due buchi sul corpo, portata d'urgenza dal veterinario per la micia non c'è però stato nulla da fare

Presa a fucilate e lasciata morire per strada. Così è morta Tigretta, una gattina di un anno e 4 mesi che ignoti hanno preso di mira nella notte tra il 22 e il 23 agosto, sparandole due volte e lasciandola agonizzante fino al momento in cui i proprietari l'hanno ritrovata, intorno alle 9.30 del mattino, cercando disperatamente e inutilmente di salvarla.

L'accaduto

L'ultima volta che l'hanno vista era poco dopo la mezzanotte di giovedì 22 agosto. Tigretta era una gattina docile e affettuosa, che gli stessi proprietari avevano allattato alla nascita visto che era stata abbandonata dalla mamma subito dopo il parto. Anche per questo si aggirava libera per il quartiere di San Rocco ("tranquillo e sempre illuminato", come lo hanno definito i proprietari della micia), avvicinandosi senza timore agli sconosciuti e facendosi accarezzare da tutti. Qualcuno deve aver ignorato crudelmente tutto ciò, visto che la notte scorsa si è accanito sul suo corpo ferendola a morte. I proprietari l'hanno infatti ritrovata intorno alle 9.30 del mattino nella zona compresa tra via Nicolò di Lussemburgo e via Giovanni di Moravia, notando le ferite da arma da fuoco e portandola subito dai veterinari. La gattina è arrivata in ambulatorio in condizioni disperate, con ferite che avevano irrimediabilmente danneggiato la milza, l'intestino e il pancreas e, nonostante il disperato tentativo dei veterinari, per lei non c'è stato nulla da fare.

«La cosa che ci ha allarmati maggiormente - ha commentato il veterinario - è stato trovare ben due buchi, dai quali abbiamo estratto altrettanti piombini. Uno dei due fori era sull'addomme e questo ci ha fatto pensare che la gatta, al momento degli spari, o si trovasse in alto, su un albero, oppure fosse già agonizzante a terra e quindi chi l'ha uccisa si è proprio accanito contro di lei».

Una crudeltà gratuita sulla quale i carabinieri stanno già indagando, seguendo anche alcune ipotesi formulate dai proprietari di Tigretta che sono alla ricerca di informazioni tra i residenti della zona.

Martedì 27 agosto è in programma una manifestazione di protesta e sensibilizzazione di fronte al municipio di Udine dalle 18 in poi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Rocco: gattina uccisa a fucilate, è caccia al responsabile

UdineToday è in caricamento