Aurore boreali in Lapponia: le immagini di Gabriele Menis

Il fotografo friulano, in viaggio nell'estremo nord della Finlandia, è riuscito a catturare lo spettacolare scenario naturale

Una delle foto di Gabriele Menis

Due friulani a caccia dei “fuochi delle volpi” come si vedono solo ogni 11 anni. Il fotografo Gabriele Menis e Fabio De Stefano sono in questi giorni in Lapponia, nell’estremo nord della Finlandia, per testimoniare un fenomeno eccezionale i cui riverberi si videro in Friuli nel 2003

Sabato scorso sono arrivati dove vivono le popolazioni Sámi e dove regna la natura allo stato puro, tra neve, ghiaccio, renne e le spettacolari “luci del nord”, per un viaggio che si concluderà il 2 marzo. Un paese estremo e inospitale, soprattutto d’inverno, quando le temperature raggiungono anche i 30 gradi sotto lo zero. 

Nella notti lunedì e di domenica Menis è riuscito a 'catturare' le aurora boreali, chiamate in finlandese “revontulet”, ovvero “fuochi delle volpi”. Come con fuochi d’artificio naturali, il cielo buio s’illumina di fasci di luce a forma di archi, strisce e corone di diversi colori, dal bianco al rosso, dal verde al giallo.

Secondo gli scienziati, il picco solare, chiamato Solar Maximum e con una ciclicità di 11 anni, si ha proprio nell’inverno in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento