rotate-mobile
Cronaca Lignano Sabbiadoro

Gabbiano resta impigliato nel braccio della gru, lo liberano i pompieri

Intervento particolare per i Vigili del fuoco che hanno richiesto l'intervento di una squadra SAF (Speleo Alpino Fluviale).

Alle ore 11.15 circa di oggi, 15 maggio 2022, i Vigili del fuoco del distaccamento di Lignano (UD) sono stati attivati per un soccorso nello stesso luogo per un gabbiano impigliato tra i cavi del braccio di una gru edile.

Arrivati sul posto i pompieri hanno constatato che il volatile era impigliato a metà del braccio della gru ad una quota di circa 40 metri; considerata l’altezza, che rendeva impossibile eseguire il soccorso utilizzando l’autoscala, i pompieri lignanesi hanno richiesto alla sala operativa della centrale di Udine l’intervento di una squadra SAF (Speleo Alpino Fluviale).

Non avendo in quel momento personale specializzato disponibile i Vigili del fuoco friulani hanno interpellato la sala operativa della Direzione Regionale che ha disposto l’invio di personale specializzato dai comandi di Gorizia e Trieste.

Una volta giunto sul posto il personale SAF (Speleo Alpino Fluviale) è salito in sicurezza sulla struttura della gru raggiungendo il gabbiano e, “difendendosi” da altri gabbiani che tentavano di “proteggere” il volatile imprigionato, lo ha recuperato con una rete per animali e lo ha portato a terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabbiano resta impigliato nel braccio della gru, lo liberano i pompieri

UdineToday è in caricamento