menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso del Caffè Hausbrandt in via delle Erbe a Udine. In basso il titolare Luca Garbo

L'ingresso del Caffè Hausbrandt in via delle Erbe a Udine. In basso il titolare Luca Garbo

Furto in San Giacomo, ma i ladri rifiutano i centesimi

Forzata nella notte una porta laterale del Caffè Hausbrandt di via Mercerie

Incursione all'interno del Caffè Hausbrandt, nel pieno centro di Udine. E' successo alle prime ore di oggi, martedì 16 gennaio, ai danni del bar posto all'ingresso di piazza San Giacomo, all'angolo fra via delle Erbe e via Mercerie. A raccontarci quanto accaduto lo stesso titolare del locale, Luca Garbo, che nelle prossime ore si recherà al Comando dei Carabinieri di viale Trieste a sporgere denuncia contro ignoti.

L'irruzione

Luca Garbo-2 I ladri hanno aspettato che finissero le pulizie e che la caffetteria chiudesse definitivamente i battenti prima di entrare in azione. "Abbiamo chiuso intorno alle tre di notte, quindi ipotizzo che il colpo possa essere avvenuto verso le 4 o le 5 del mattino", ci spiega il barista. Per entrare hanno prima manomesso il cilindro rinforzato della serratura, poi hanno forzato la porta. "Si tratta del portone laterale del bar, quello che posto su via Mercerie. Sicuramente hanno scelto quel varco perchè più nascosto e buio" - prosegue Garbo. "A quelle ore c'è sempre un po' di via vai fra gli ultimi clienti che si dilungano in chiacchere, i netturbini e i vigilanti; presumo quindi che abbiano scelto quella soluzione perchè quell'ingresso presenta un angolo buio". 

Lo strano colpo

Dopo esser penenetrati, i malviventi hanno quindi aperto il registratore di cassa non trovando, però, nulla al suo interno. Successivamente si sono quindi diretti nel magazzino, posto dietro al bancone del bar, forzando anche in questo caso una porta. Fra gli scaffali hanno quindi trovato un portamonete contenente il fondo cassa nascosto dal titolare. "Hanno prelevato 150 euro in totale, ma hanno rubato solamente le monete da uno, due e 0,50 centesimi - specifica un po' sopreso Garb -. Hanno lasciato inaspettatamente tutti gli spiccioli di minor valore in magazzino, ovvero un paio di rotoli da 0,20 centesimi e le monete da 0,05 e 0,02 euro".

Le indagini

Il colpo, fra bottino e danni, ammonta a circa 300 euro. L'azione predatoria dev'essere stata rapida e molto probabilmente perpetrata da un'unica persona. Il locale, questa mattina, si presentava comunque in ordine, con smartphone e computer al loro posto. Nei prossimi giorni spetterà quindi ai carabinieri indagare sullo strano furto e verificare se le immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza della zona saranno utili all'identificazione del responsabile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento