menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Imprenditrice ultrasettantenne aggredita in auto per rubare l'incasso della giornata

I malviventi erano a conoscenza delle abitudini e degli spostamenti della donna. L'hanno aggredita bloccandola con un'automobile e sfondandole il vetro dell'auto

Hanno atteso che uscisse dal mercato ortofrutticolo, intorno a mezzogiorno, per orchestrare una manovra a "tenaglia" e rubarle l'incasso della giornata.

E' accaduto pochi giorni fa ad un'anziana imprenditrice ultrasettantenne (che gestisce una delle aziende di Udine Mercati) che si stava recando a depositare l'incasso della giornata.

La donna ignara di tutto, è stata seguita dai malviventi in automobile. I soliti ignoti l'hanno superata per poi tagliarle bruscamente la strada e costringerla a fermarsi. La donna non ha neanche fatto in tempo ad accorgersi del perchè di quella strana manovra che alle sue spalle altri malviventi le hanno sfondato il finestrino, lato passeggero, per impadronirsi della borsa posata sul sedile anteriore che conteneva l'incasso della giornata (diverse migliaia di euro).

Evidentemente sapevano bene chi e come colpire e avevano preparato l’azione nei minimi dettagli. Tutto è accaduto velocemente, a qualche decina di metri dal mercato, in una zona che, almeno stando alle verifiche effettuate finora, non è videosorvegliata. Sull’episodio ora stanno indagando gli investigatori della Squadra mobile di Udine, guidati dal vicequestore Massimiliano Ortolan.

Il Presidente di Udine Mercaati, Giuseppe Pavan

«Ciò che è successo – commenta il presidente di Udine Mercati, Giuseppe Pavan – ci lascia non solo dispiaciuti, ma anche un po’ spaventati perché un fatto del genere non accadeva da tantissimo tempo. Ricordo, infatti, che era avvenuto qualcosa di simile molti anni fa, quando ancora c’erano gli incaricati delle banche che venivano a ritirare gli incassi. Un’azione criminale portata a termine con queste modalità – osserva ancora il vicepresidente – è invece qualcosa a cui si deve dare importanza. La categoria è preoccupata e, nei prossimi giorni, valuteremo quali ulteriori precauzioni adottare, oltre alle misure di sicurezza che già ci sono in tutta l’area. Fortunatamente, l’imprenditrice finita nel mirino di questi banditi – conclude Pavan – ha mantenuto la calma, ma poi, parlandone, ha anche ammesso che avrebbe potuto andare peggio». —

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento