Cronaca

Furto in casa a Montenars, portati via oggetti preziosi e da collezione

Fermati due giovani, un terzo si è dato alla fuga nei boschi

Martedì 27 luglio alcuni cittadini di Montenars hanno avvisato i carabinieri della centrale operativa della compagnia di Tolmezzo di aver notato tre giovani tentare di introdursi illecitamente in una abitazione di Borgo Capovilla.

I tre sconosciuti avevano poi rotto un vetro di una finestra ed erano entrati in una villetta situata lì vicino. I malviventi erano usciti poco dopo dalla casa con degli zaini ed un borsone. Immediatamente è intervenuta una pattuglia del comando di Villa Santina che ha intercettato e fermato una auto berlina tedesca proprio vicino alle case dove si erano verificati i furti. A bordo due dei giovani coinvolti, un ragazzo 21enne di Tarcento e una giovane 24enne di Cassacco.

I carabinieri di Tolmezzo, hanno così effettuato gli accertamenti del caso e quindi hanno arrestato i due giovani e recuperato l’intera refurtiva asportata dall’abitazione di un pensionato 58enne. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti oggetti utili allo scasso oltre a tutta la refurtiva per un valore complessivo di 35 mila euro. Nello specifico, c'erano orologi e penne di pregio, monete da collezione in metalli preziosi, macchine fotografiche, computer, tablet e vari accessori di abbigliamento da uomo griffati. Tutti gli oggetti sono stati immediatamente restituiti al derubato. Le indagini hanno inoltre consentito di individuare anche il terzo complice, un giovane 25enne di Cassacco che, però, non è stato rintracciato. Il giovane infatti si è dato alla fuga nei boschi di Montenars ma è stato comunque deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in casa a Montenars, portati via oggetti preziosi e da collezione

UdineToday è in caricamento