menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti tra la provincia di Udine e quella di Venezia: tre persone in manette

Due componenti di una banda composta da albanesi stavano tentando di rientrare in patria quando sono stati fermati su un autobus diretto a Tirana da parte dei carabinieri. Un terzo membro del gruppo è stato estradato dalla Francia

Tre cittadini albanesi arrestati - F.L., B.B. e A.L. -, un quarto denunciato, e 18 furti in abitazione tra Friuli - Buttrio, San Giorgio di Nogaro, Zugliano -  e provincia di Venezia - Torre di Mosto, Annone Veneto, San Stino di Livenza - accertati, con refurtiva recuperata per un valore di circa 60-70 mila euro, già restituita ai proprietari derubati. È l'esito di un'operazione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Latisana dai primi di dicembre, conclusasi il 31 marzo scorso, diretta a reprimere e contrastare il fenomeno dei furti in abitazione.

I militari dell'Arma, diretti dal capitano Filippo Sautto, hanno arrestato due dei malviventi nell'area di servizio autostradale A4 di Calstorta, in provincia di Treviso. Erano saliti con la refurtiva a bordo di un bus che collega Milano con la capitale albanese Tirana, intenzionati a tornare in patria temendo di essere stati scoperti. Il terzo era scappato in Francia, da dove è stato estradato con un volo diretto a Fiumicino proprio il 31 marzo, e arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal gip su richiesta del pm udinese Andrea Gondolo. I tre avevano fatto base per le loro scorribande nell'appartamento - situato a Mestre - del quarto albanese, denunciato a piede libero.

Arrestati-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento