menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La chiesa di Racchiuso di Attimis

La chiesa di Racchiuso di Attimis

Perpetue investigatrici, fanno l'identikit del ladro delle offerte

L'azione ha permesso di scovare il ladro che si era impossessato dei soldi spesi per le candele votive. A mancare all'appello le donazioni dei fedeli nelle chiese di Attimis e dintorni

Avevano notato un ammanco di denaro dalle offerte che solitamente raccoglievano settimanalmente e quelle visite sospette di un uomo che arrivava con l'auto, parcheggiava ed entrava in chiesa ad orari alquanto inusuali.

Le perpetue 007

E così, insospettite dalla strana coincidenze tra i furti e la presenza dell'uomo, le perpetue delle chiese parrochiali di Racchiuso di Attimis e del capoluogo comunale hanno deciso di investigare. Quando hanno avuto la certezza che qualcosa non funzionasse nel verso giusto hanno raccolto preziosi dettagli: dalla targa dell'auto alla tipologia del mezzo utilizzato dal soggetto, fino a stendere un preciso identikit.

Le indagini

A quel punto, le "007" hanno coinvolto i carabinieri della Stazione di Faedis che, a conclusione di un’attività d'indagine avviata a seguito dei furti perpetrati all’interno delle chiese parrocchiali del territorio, hanno raccolto convergenti elementi di responsabilità a carico di un 54enne udinese.

La denuncia

Parliamo di una sottrazzione di poche centinaia di euro, ricavate dalla vendita dalle candele votive, che il soggetto aveva messo a segno nel mese di gennaio all’interno delle chiese parrocchiali di Racchiuso di Attimis ed Attimis, motivo per il quale è stato conseguentemente deferito in stato di libertà per l’ipotesi di reato di furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento