rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
capodanno 2023

In Friuli c'è chi dice no ai fuochi d'artificio di Capodanno

Nelle città ci sono state diverse decisioni e motivazioni per gli spettacoli pirotecnici, tradizione consolidata per festeggiare l'inizio del nuovo anno. C'è chi li annulla per motivi economici, chi, invece, ne sparerà più di 3 mila

Si riapre, come ogni anno, il dibattito sull'opportunità di avere lo spettacolo di fuochi d'artificio per Capodanno. C'è chi lo ama perché è emozionante e chi lo detesta perché rappresenta un problema per gli animali e l'inquimento atmosferico. 

Si registrano, infatti, frequenti incidenti a causa dello spavento che cani e gatti subiscono per i rumori forti. Ma anche una moria di uccelli nelle zone limitrofe a dove si è svolto lo spettacolo pirotecnico.  Inoltre, subito dopo il lancio dei fuochi d’artificio, c'è un peggioramento della qualità dell’aria, con picchi di presenza di polveri sottili. 

Ma cosa accadrà in Friuli l'ultima notte dell'anno? Ci saranno i fuochi d'artificio? Le Amministrazioni comunali hanno preso strade diverse. Con motivazioni anche molto diverse. Vediamo quali si sanno, al momento.

Udine 

Niente spettacolo pirotecnico nella capitale del Friuli. La giunta comunale ha deciso di annullare i fuochi d'artificio. Negli ultimi anni si era optato per quelli ecosostenibili e a basso impatto acustico. Ma questa variante non ha la spinta necessaria per arrivare molto in alto. Se le condizioni meteo non sono ideali, cioè con il cielo terso, risultano poco visibili. Come è accaduto lo scorso anno quando nessuno è riuscito a godersi lo spettacolo a causa della foschia. Quindi, abolita questa voce di spesa. Un Capodanno all'insegna del risparmio.  

Capodanno 2023 a Udine

San Daniele 

Linea dura quella dettata dal sindaco della cittadina collinare Pietro Valent. Non solo sono al bando i fuochi d’artificio ma anche i botti di qualsiasi genere sulle aree pubbliche. L’amministrazione civica ha stabilito, per tutto il periodo delle feste, il divieto totale "a tutela della tranquillità dei soggetti più fragili e degli animali ma anche per evitare il ripetersi di danni, alla luce delle esperienze vissute negli anni scorsi". Emessa un’ordinanza lo scorso 23 dicembre dove sono fissate tutte le prescrizioni del caso, che resteranno in vigore fino al 7 gennaio. Capitolo a parte ma contenuto nel documento: vietata la somministrazione di bibite all’esterno dei pubblici esercizi in contenitori di vetro e in lattine in determinate fasce orarie.

Palmanova

Via libera al tradizionale spettacolo di mezzanotte con oltre 3 mila fuochi d’artificio per circa 20 minuti di spettacolo ininterrotto. Il Comune non ha avuto alcun dubbio e ha decretato di procedere con la festa in piazza Grande. Aspettando i fuochi d'artificio, musica di alcune band del territorio e installazioni luminose.

Capodanno 2023 a Palmanova

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Friuli c'è chi dice no ai fuochi d'artificio di Capodanno

UdineToday è in caricamento