Pazza fuga nella notte per un grammo di cocaina: acciuffato un 22enne

Arrestato un giovane per resistenza, violazione di domicilio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

Notte agitata per una pattuglia in servizio lungo le strade di Cervignano del Friuli. Oggi, poco dopo le quattro del mattino, due carabinieri - in servizio per i normali controlli stradali effettuati sul territorio - hanno intimato l'alt ad una Fiat Punto di passaggio. Alla vista della paletta e dei militari, l'uomo al volante anzichè rallentare ha accelerato scappando all'impazzata dal posto di blocco.

La fuga in auto e a piedi

A tutta birra e con i carabinieri alle calcagna a sirene spiegate, il guidatore è entrato nel centro del paese, zigzagando, curvando bruscamente e compiendo manovre estremamente pericolose che potevano travolgere le vetture parcheggiate ai lati delle strade e gli eventuali pedoni di passaggio. Ad un certo punto l'errore: senza saperlo il conducente ha imboccato una vicolo cieco, finendo la sua corsa in prossimità di una villetta con giardino. Sceso dall'auto - oramai quasi senza speranze - , il fuggitivo si è quindi nascosto all'interno della proprietà cercando di mimetizzarsi fra la vegetazione del cortile, un po' come Schwarzenegger in Predator. 

L'arresto

Pochi istanti dopo però, nella stradina è giunta anche la gazzella dei carabinieri. Scesi dall'auto, i militari della Compagnia di Palmanova, comandata dal capitano Stefano Bortone, hanno iniziato a guardarsi intorno individuando e catturando in pochi minuti l'uomo che, immobile e con la complicità della notte, tentava di nascondersi fra le foglie di alcune piante. Si trattava di un ragazzo, un friulano di Reana del Rojale, classe 1995. La successiva perquisizione personale ha portato a scoprire che il 22 enne aveva con sé 1 grammo di cocaina, motivo scatenante della spericolata fuga. Impaurito, il giovane è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale (per non essersi fermato al posto di blocco), violazione di domicilio (per essersi introdotto in una proprietà privata) e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (per il grammo di cocaina). La sostanza stufefacente è stata sequestrata, il soggetto - invece - verrà giudicato con giudizio direttissimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Udine trasgressiva, le escort raccontano le abitudini dei friulani

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

Torna su
UdineToday è in caricamento