rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

In Friuli la scuola diventa autonoma

Primi passi per la regionalizzazione dell'istruzione. Decisioni importanti come l'offerta formativa e il numero di studenti per classe potranno essere prese in base ad esigenze locali

La regionalizzazione della scuola è sempre un tema molto caldo. Nei giorni scorsi, la commissione paritetica Stato-Regioni ha approvato la richiesta del Friuli Venezia Giulia di poter decidere autonomamente sull'istruzione. In pratica ci saranno margini decisionali più ampi in tema di numero di studenti per classe, proposte di offerta formativa che tengano conto delle specificità territoriali e  del mercato locale del lavoro e una gestione amministrativa diretta dell’Ufficio scolastico regionale. In questa prima fase è stato approvato dunque il trasferimento di competenze. Di fatto, questo percorso doverà poi essere valutato dal ministero dell'Istruzione guidato da Patrizio Bianchi e quello degli Affari regionali, guidato da Mariastella Gelmini.

Favorevole il Partito Democratico del Friuli che si è espresso attraverso le parole della consigliera regionale Chiara Da Giau: “È solo un primo passo di un percorso ancora lungo per portare al Friuli le funzioni amministrative ora svolte dall’Ufficio scolastico regionale. È importante che il ruolo e le responsabilità maggiori nella gestione delle funzioni legate alla scuola siano in mano alle Regioni”. Apprezzamenti sono venuti dalla Lega, da Fratelli d'Italia, da Autonomia responsabile.

In passato

La questione scuole regionali risale, con caratteristiche più radicali, al Governo Conte I con il ministero dell'Istruzione in mano a Marco Bussetti. Allora, la riforma riguardava Friuli, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Erano previsti, ad esempio, il passaggio di dirigenti scolastici e presidi alle dirette dipendenze delle amministrazioni regionali, i concorsi gestiti a livello locale e avrebbero potuto intervenire in modo netto sulla formazione per il lavoro. Anche la busta paga dei docenti sarebbe stata più florida. Con la fine di quell'esecutivo, la riforma è stata messa da parte. Ora il Friuli ha proposto un intervento più limitato e ha ottenuto. appunto, l'approvazione sul trasferimento di competenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Friuli la scuola diventa autonoma

UdineToday è in caricamento