Cronaca

La denuncia di un friulano: «Sequestrato da giorni sull'isola di Madeira»

Fabrizio Noacco è uno dei quasi 15mila passeggeri che in questi giorni hanno dovuto patire le conseguenze di un forte vento che non permette voli da e per l'isola portoghese in mezzo all'Atlantico

La situazione all'aeroporto di Madeira

«Sono letteralmente sequestrato sull isola di  Madeira. L’aeroporto è quasi chiuso a causa delle forti raffiche di vento che colpiscono la zona da tre  giorni. Moltissimi  turisti aspettano  un buco  per infilarsi  nei voli di linea  esistenti, visto che quelli  annullati non vengono  rimpiazzati  con voli  straordinari. Io dovevo rientrare domenica scorsa, ma mi hanno  rifatto  il biglietto  per venerdì, dopo aver passato una  giornata  intera in  attesa davanti  all ufficio  informazioni della struttura». Il racconto è di Fabrizio Noacco, friulano di Manzano, bloccato sull’isola portoghese ( terra d’origine di Cristiano Ronaldo, al quale è anche dedicato lo scalo aereo) a causa delle intemperie. 

La situazione

Fino a questo momento sono stati soggetti a cancellazione oltre 100 voli, con l’interessamento di 14.700 passeggeri. Diversi voli sono stati dirottati nello scalo dell’isola di Porto Santo, che si trova quaranta chilometri a nord-est. I passeggeri sono stati portati a Madeira con delle navi. Le forti raffiche rendono complicate le operazioni di avvicinamento degli aerei alla pista dell’isola, che si trova in mezzo all’oceano Atlantico. Nella costa sud di Madeira è stata emessa un’allerta di tipo “giallo”, la terza per gravità, a causa del vento che ha raggiunto gli 80 chilometri all’ora secondo l’Istituto portoghese per il mare e l’atmosfera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di un friulano: «Sequestrato da giorni sull'isola di Madeira»

UdineToday è in caricamento