Friulana stuprata a Jesolo, fermato a Mestre un 25enne

Gli agenti della polizia di Venezia hanno fermato un senegalese per la violenza sessuale della ragazza di quindici anni avvenuta sulla spiaggia

La Polizia di Stato di Venezia ha eseguito un fermo, emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia a carico di un 25enne gravemente indiziato della violenza sessuale su una minorenne a Jesolo lo scorso 23 agosto. Le indagini, coordinate dalla locale Procura della Repubblica e condotte dalla Squadra Mobile di Venezia, hanno permesso di rintracciare, a Venezia Mestre, il 25enne che aveva trovato rifugio all'interno di una struttura ricettiva. Come riferito da una nota della Polizia, è stato bloccato dagli agenti e condotto presso la locale Casa Circondariale di Santa Maria Maggiore.

L'aggressione

A denunciare la violenza è stata la famiglia della vittima, una ragazza di 15 anni residente in Friuli Venezia Giulia che aveva avuto il permesso di allontanarsi dai familiari per passare una serata con degli amici. A un certo punto si sarebbe allontanata dal gruppo per essere raggiunta dall'aggressore, che le avrebbe usato la violenza confermata dai sanitari dell'ospedale di San Donà di Piave (Venezia). Scattato l'allarme per la temporanea scomparsa della giovane, gli amici ed un passante avrebbero sentito delle grida di aiuto, ritrovando la 15enne a violenza già consumata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento