menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La miniserie Friul Revolution fa tappa a Palmanova

Sotto la guida del trio friulano dei 'Cjastrons', una decina di giovani alpini che si sono “scatenati” a passi di hip hop e breakdance

Palmanova è stata scelta ancora una volta come location d’eccellenza per il cinema. La miniserie Friûl Revolution è “sbarcata” nella città stellata per la chiusura della prima fase delle riprese.

Si tratta di una miniserie, prodotta da Informazione Friulana società cooperativa a r.l. (già  editrice dell'emittente Radio Onde Furlane), scritta dal gruppo dei Cjastrons e diretta dal regista Marco D'Agostini. Il progetto, sostenuto e finanziato dal Fondo Regionale per l'Audiovisivo del Fvg, dalla Regione Fvg, da Giovani Fvg (progetto primo classificato in Regione), da Fvg Film Commission, dalla Provincia di Udine, dall’ARLeF (Agjenzie Regjonal pe Lenghe Furlane), da Turismo Fvg, dalla Fondazione Crup, con la sponsorizzazione di Goccia di Carnia.

«Alla prima parte estiva, ne seguirà un'altra in autunno» spiega David Benvenuto che assieme a Cristian Pressacco e Marco Floran forma il trio dei Cjastrons.

Il gruppo arriva da un mese e mezzo di tour in Friuli, accompagnato dalla troupe e da un furgoncino scassato, nell'audace impresa di testimoniare e istigare l'alba di una nuova rivoluzione friulana. Assieme a loro 150 tra attori e comparse, dagli amici di Radio Onde Furlane agli attori di compagnie teatrali amatoriali, divisi in una trentina di location sparse per il Friuli.

A Palmanova la troupe si è presentata nel cortile della caserma Filzi con una decina di giovani alpini che si sono “scatenati” a passi di hip hop e breakdance. Guidati dal breaker friulano Sandro Plaino “Stee”, il gruppetto ha regalato un divertente spettacolo, esibendosi per alcune ore sotto il sole cocente.

«Per questa scena ci servivano venti alpini che sapessero fare un po' di breakdance - spiega David Benvenuto -. Non è stato facile trovarli. Dopo un lungo casting abbiamo selezionato dieci alpini volontari che per alcuni mesi si sono allenati con il breaker Sandro Plaino».

Ecco i nomi degli alpini breaker che si sono messi in gioco per la buona riuscita dell’esibizione: Kathrine Duriatti, Giulia Pegorini, Vanessa Pegorini, Sara Beltramello (battaglione New Life Center); Irea Tonchia (reggimento Dance Area); Isacco Toniutti, Francesco Bressan a.k.a. Style, Luca Bressan a.k.a. Deluxe e Sandro Plaino a.k.a. Stee (divisione The Floor's Junkies Crew).

«Sono davvero numerose le persone che ci hanno dato una mano in questi due mesi di riprese per la realizzazione di questa miniserie – spiega Benvenuto -. I titoli di coda dureranno più delle puntate stesse» commenta scherzosamente svelando che la scorsa settimana sul set dei Cjastrons è passato anche il famoso rapper dei Carnicats Dek Ill Ceesa.

«Per quanto riguarda la città di Palmanova – commenta Benvenuto - alcune settimane fa avevamo già girato una scena sui bastioni. La città si presta molto per i set cinematografici, soprattutto grazie ai lavori di pulizia e manutenzione degli ultimi anni. Ci tenevamo ad omaggiare Palmanova nell'anno della candidatura all'Unesco e chiudere questo periodo di riprese proprio qua».

«L’interesse per la città stellata per produzioni cinematografiche e programmi televisivi nazionali ed internazionali è in forte aumento negli ultimi mesi – afferma il sindaco di Palmanova Francesco Martines -. Nei mesi scorsi infatti una troupe giapponese ha dedicato ampio spazio di una trasmissione dedicata alle città misteriose lungo l’Adriatico a Palmanova; la Rai ha girato alcune scene di una fiction in due puntate in commemorazione alla Grande Guerra in occasione del suo centenario che andrà in onda nella prossima stagione su Rai 1 e infine una delegazione cinese è venuta a giugno in visita alla città stellata per il sopraluogo del film “The Northern Lights Love Song”, un’importante pellicola internazionale. Ci auguriamo che questo aumenti maggiormente la popolarità di Palmanova e che invogli sempre un maggior numero di turisti a far visita alla nostra città» conclude Martines.

La miniserie Friûl Revolution uscirà nel 2016. Gli autori non hanno ancora sciolto le riserve circa la messa in onda della produzione. «È ancora tutto top secret, presto ci saranno grandi novità» conclude Benvenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento