menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gemona, a scuola con le Frecce Tricolori

Incontro tra gli studenti e il pilota Giulio Zanlungo: i ragazzi, circa 200, hanno anche ammirato i 10 velivoli del 313° Gruppo Addestramento acrobatico

L'ISIS Magrini Marchetti di Gemona del Friuli ha ospitato la seconda tappa della quinta edizione del progetto didattico 'A scuola con le Frecce Tricolori 2015', realizzato dalla Fondazione Crup in collaborazione con alcuni partner di rilievo quali le Frecce Tricolori - Aeronautica Militare e l’Ufficio Scolastico Regionale FVG.

Circa 200 studenti delle classi seconde, terze e quarte, insieme ai loro docenti e unitamente al Sindaco di Gemona Urbani e alla vice Adalgisa Londero hanno accolto gli ospiti. Il Dirigente Scolastico Covre, dopo aver calorosamente ringraziato per l'iniziativa, ha messo in evidenza il forte legame della stessa con l'offerta formativa dell'Istituto,in quanto volta a promuovere, prima ancora degli apprendimenti delle competenze disciplinari, le potenzialità, l'autonomia, la responsabilità e la capacità di relazionarsi con gli altri  da parte di  ciascuno. Per questo la dedizione e l'impegno degli uomini  della PAN-ha sottolineato la Dirigente Scolastica- sono un esempio da proporre ai giovani oltre al fascino e all'incanto delle acrobazie nei cieli.

Dopo aver vissuto la magia del volo osservando i 10 velivoli del 313° Gruppo Addestramento acrobatico Frecce Tricolori librarsi in aria e compiere evoluzioni dalla straordinaria perfezione, riassunte in un video, i giovani studenti sono stati invitati a riflettere sul valore dell’impegno e della motivazione personale per il raggiungimento di risultati di eccellenza grazie alla testimonianza del pilota tenente Giulio Zanlungo che ha sottolineato come anche  lo stile di vita abbia un peso determinante per i piloti che necessitano di buona salute e di un corpo sempre efficiente, capace di rispondere in maniera adeguata alla prontezza di movimenti che il volo richiede.

Un messaggio rafforzato anche dagli interventi del Direttore della Fondazione Crup Luciano Nonis, che ha sottolineato l'impegno dell'ente per i giovani che sono una risorsa  importante e del Sindaco di Gemona Paolo Urbani che ha ritenuto la Pattuglia Acrobatica un vero e proprio monumento nazionale a comprova che l'Italia sa ancora produrre eccellenze riconosciute nel mondo.

Il ciclo di incontri, che proseguirà fino a marzo 2015, porterà i piloti all'interno di otto istituti secondari superiori delle province di Udine e di Pordenone, coinvolgendo un totale di circa 1.800 giovani. A supporto dell'iniziativa i ragazzi riceveranno una brochure informativa dal  dal concept immediato e accattivante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento