"Se bullizzate i neri vi pago", frase choc e gestacci ai bambini delle elementari

È accaduto qualche giorno fa quando un ragazzo in uscita dal Malignani si è avvicinato al giardino dell'elementare Silvio Pellico dove i bambini stavano facendo ricreazione

La fermata dell'autobus dove è accaduto il fatto, in via Zugliano

I bambini stavano giocando in cortile dopo aver mangiato nella mensa scolastica, nel giorno di rientro, alla stessa ora in cui i ragazzi della succursale del Maligani, dall'altra parte della strada, stavano uscendo per tornare a casa. È stato in questo frangente che è avvenuto il contatto tra ragazzi e bimbi, con uno studente dell'istituto superiore a rivolgere una frase choc ai piccoli alunni della scuola elementare.

I fatti

Come a ogni ricreazione che si rispetti, i bambini della Silvio Pellico, elementare di via San Pietro a Udine, erano in giardino a giocare, quando hanno visto uscire i ragazzi del Malignani uscire dalla sede staccata di via Zugliano, che confina con un lato del grande cortile scolastico. Qualche risatina a distanza ed ecco che uno degli studenti del biennio si stacca dai compagni per avvicinarsi alla recinzione, richiamando alcuni bimbi verso di sè. A quanto pare, tre alunni si sono così avvicinati al ragazzo che, una volta avuti i bimbi abbastanza vicino, ha rivolto a loro questa frase "bullizzate i neri, se lo fate vi pago".

La reazione

Sconvolti dall'accaduto, i tre piccoli si sono immediatamente rivolti all'insegnante che si trovava qualche decina di metri distante, che non ha potuto però identificare lo studente che si era già allontanato. Prima di poter parlare con l'insegnante, i piccoli hanno poi dovuto subire alcuni gestacci da un altro ragazzo salito sull'autobus alla fermata posta proprio tra il loro giardino e l'ingresso del Malignani. Protetto dalla distanza, un altro studente si è rivolto ai bambini mostrando loro il dito medio.

Le parole del dirigente

Preoccupato dell'accaduto, il dirigente del Malignani Andrea Carletti ha dichiarato che «nonostante il fatto sia accaduto fuori dalla scuola e quindi fuori dalla giurisdizione dell'istituto, indagherò con i professori della sede staccata perché questo è un comportamento inaccettabile da condannare assolutamente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento