menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Belci: "Le parole delle Lega segno di mancanza di cultura"

Per il segretario regionale della Cgil, l'assessore leghista Vannia Gava è riuscita a fare peggio di Calderoli. Il ministro dell'integrazione a breve arriverà in regione

"Era difficile fare peggio di Calderoli - dice il segretario della Cgil Franco Belci - eppure l’assessore leghista di Sacile Vannia Gava ci è riuscita: mentre il vicepresidente del Senato cercava di correre ai ripari scusandosi per le sue parole sul ministro Kyenge, da Sacile c’era che rincarava la dose". Belci si riferisce alla franse dell'assessore Gava: "Calderoli? Ha detto quello che pensano quasi tutti gli italiani".

"Anche da noi - continua Belci - c’è una parte della Lega che pensa di reagire alla propria crisi etica e alla sconfitta elettorale con la volgarità e l’inciviltà delle parole. Non si tratta soltanto di atteggiamenti razzisti: è un problema di mancanza di cultura e di senso delle istituzioni. Chi ne è privo non può rappresentarle: le dimissioni dovrebbero essere un obbligo. La Cgil Fvg, da parte sua, esprime la sua solidarietà al ministro, che tra qualche giorno visiterà la nostra regione. Una regione che ovviamente non si riconosce nelle parole dei Calderoli o delle sue epigoni locali".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento