rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

In autostop per l'Europa contro la paura, l'avventura di un'udinese

Francesca D'Alonzo, 28enne udinese che vive a Bologna, ha intrapreso un tour dell'Europa in 15 giorni, dovendosi trovare ogni giorno passaggi e posti dove dormire. Lo scopo? Esorcizzare, diffidenza, paure, populismi e nazionalismi

Un’avventura “On Europe”, in 15 giorni, dormendo avvalendosi del coachsurfing - ovvero chiedendo ospitalità gratuita a gente dei luoghi visitati - e spostandosi in autostop. Fin qui nulla di eccezionale, se non fosse che il viaggio ha trovato uno sponsor - l’agenzia di viaggi Vagamondo - ed ha uno scopo ben preciso: rispondere, dimostrando di non avere paura, al momento storico che stiamo vivendo. Dalla Brexit alla rimonta del populismo, del nazionalismo, dalla crisi dei migranti alla particolare imprevedibilità del futuro.  Protagonista dell’impresa una 28enne udinese trapiantata a Bologna, Francesca D’Alonzo, che assieme all’amica Evelyn Amaral Garcia si sta spostando da alcuni giorni lungo tutto il vecchio continente. La coppia è già passata per Lubijana, Vienna, Varsavia, Kaunas, Riga e Tallinn e in breve saranno a Stoccolma, Copenhagen, Amburgo, Brema e Amsterdam.

«Crediamo fermamente che la nostra generazione, ora più che mai, abbia bisogno di storie di coraggio e fiducia nel prossimo - dicono le ragazze al sito Tpi.it - , ed eccoci qua a raccontarne una: un viaggio in Europa tutto in autostop, dodici stati in quindici giorni, in cui abbracciamo le diversità, combattiamo la paura dello sconosciuto per dimostrare che con l'unità ogni progetto è possibile».

Le due ragazze stanno scrivendo ogni giorno un diario dei loro spostamenti, e stanno pubblicando le foto più significative sulla pagina facebook dedicata, dove è possibile continuare a seguire l’avventura anche nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In autostop per l'Europa contro la paura, l'avventura di un'udinese

UdineToday è in caricamento