Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO Frana da 150mila metri cubi in montagna, interdetta l'area

Sopralluogo sul monte Foronon del Buinz con la partecipazione del vice presidente Riccardi e del sindaco di Malborghetto Preschern (video da Udinews Tv)

 

«Abbiamo voluto procedere ad approfondita verifica dello stato della frana staccatasi il 29 settembre dalla parete del monte Foronon del Buinz con il supporto della consulenza geologica. Nonostante l'ampiezza, il movimento franoso rientra nelle dinamiche naturali di degradazione delle rocce. La zona è stata messa in sicurezza e interdetta al transito perché ci possono essere ulteriori distacchi di placche rocciose instabili». Lo ha dichiarato il vice presidente del Friuli Venezia Giulia — con delega alla Protezione Civile —, Riccardo Riccardi, a conclusione dell'ispezione, effettuata la mattina di mercoledì con il sindaco di Malborghetto, Boris Preschern, e i tecnici della Protezione Civile regionale, alla frana verificatasi il 29 settembre scorso. In quell’occasione 150 mila metri cubi di roccia si staccarono dalla parete, interessando una vasta zona che va da quota 2.170 metri a quota 1.850 metri, con una larghezza di distacco di circa 100 metri nel punto più largo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento