Frana a borgo Cretto di Montenars, dieci sfollati

Tragica situazione a due giorni dall'inizio del nubifragio che ha colpito il tarcentino: le persone sono state trasferite in albergo. Il crepaccio potrebbe aumentare in caso di nuove piogge

Da martedì scorso, alle 14.30, l'antico borgo Cretto di Montenars è rimasto vuoto: sono infatti state sfollate dieci persone quando, dopo un grosso boato, si è verificato uno smottamento a ridosso delle abitazioni e del villaggio turistico in costruzione.

Gli sfollati sono stati trasferiti all'albergo Tarcentino di Tarcento, dove rimarranno fino alla messa in sicurezza del fronte della frana. Un'ordinanza del sindaco Sandruvi, subito intervenuto , ha imposto il disboscamento per alleggerire la frana. Il crepaccio potrebbe ancora aumentare in caso di pioggia. Sono infatti visibili altri lembi di terra tenuti per il momento solo dalle radici dei grossi e pesanti arbusti.

La zona presenta migliaia di alberi caduti e arbusti spezzati: l'accostamento, per chi ha memoria, ricorda la situazione di Taipana che si verificò in seguito al gelicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento