menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Foto senza veli per 2 ragazze in campeggio, ma l'autore le minaccia

Un 50enne messicano, animatore in un camping lignanese, è stato condannato dal tribunale di Udine a 600 euro di multa e 6 mesi di reclusione: non voleva restituire gli scatti fatti a una coppia di amiche

La proposta di un book di foto, gli scatti - tra i quali diversi “senza veli” - e le minacce. La storia ha per protagonista un 50enne messicano, animatore in un camping turistico di Lignano. L’uomo, appassionato di fotografia, si prestò a realizzare una serie di fotografie a due ragazze conosciute al campeggio dove lavorava. Successivamente, però, consegnò alle ‘modelle’ solo parte di quanto realizzato, tenendosi le fotografie “nature” e quelle dove le ragazze indossavano solamente l’intimo. 

LE MINACCE. Quando il fratello di una delle ragazze, nonché fidanzato dell'altra, era venuto a conoscenza degli scatti gli aveva chiesto di consegnarglieli in una chiavetta e cancellarli dal suo pc. Nella usb si era trovato copiato però solo un collegamento alle immagini, nessuna foto, e quando lo aveva richiamato per ottenere spiegazioni era stato minacciato.

IL SEQUESTRO. Nel portatile dell'imputato, sequestrato durante le indagini e ora confiscato dal giudice, il perito della Procura ha trovato 477 immagini, di cui 24 parzialmente sovrascritte, che erano già state cancellate. Per questo la difesa ne aveva chiesto l'assoluzione con formula di giustizia.

LA CONDANNA. Il giudice monocratico Roberto Pecile lo ha invece condannato a 6 mesi di reclusione e 600 euro di multa, pena sospesa, per appropriazione indebita e minaccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento