Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Cede il sentiero, scivola nella forcella e rimedia traumi e fratture

L'uomo era scivolato su un terreno particolarmente impervio. Difficili le operazioni di recupero

Forcella Riofreddo

Trauma facciale e sospette fratture per l'escursionista ultrasessantenne, originario del Lazio, che è caduto a causa del cedimento di un sasso in tratto di terreno molto ripido. L'uomo, in compagnia di un amico, si trovava vicino a Forcella Riofreddo nelle Alpi Giulie a quota 1850 metri circa. Difficile l'individuazione dei due escursionisti da parte dei soccorritori dell'elisoccorso perché le coordinate fornite nella chiamata al Nue non erano precise. In più i due vestivano abiti dai colori neutri e, al primo passaggio del mezzo, non avevano fatto segnali visibili dall'alto. Una volta individuati i due escursionisti, il tecnico dell'elisoccorso e un soccorritore della stazione di Cave del Predil si sono calati con una verricellata di sessanta metri e hanno dovuto mettere in sicurezza la zona perché molto franosa prima di far scendere il medico. Il ferito è stato stabilizzato e prelevato con la barella per trasportarlo all'ospedale. Il compagno di avventura è, invece, sceso a piedi insieme al soccorritore dal punto dell'incidente fino alla strada dove si trova la squadra di soccorso salita con i mezzi fuoristrada. L'intervento si è concluso dopo le venti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cede il sentiero, scivola nella forcella e rimedia traumi e fratture

UdineToday è in caricamento