Fontanini invoca il Daspo per i rom della rissa a "La Sciabola"

La proposta del sindaco di Udine che oggi ha incontrato i titolari e i dipendenti aggrediti ieri da 5 clienti ubriachi: «Serve più severità, sanno di essere impuniti". Il contitolare Samuele Zampa: "Danni al locale per circa 2 mila euro»

Il sindaco fuori dal locale preso di mira sabato sera

Il sindaco di Udine ha fatto visita oggi a mezzogiorno al locale "La sciabola", devastato alle prime ore di ieri da un gruppo di 5 clienti ubriachi, poi risultati essere rom. Oltre a non pagare il conto di alcune consumazioni, il gruppetto ha poi iniziato a danneggiare il locale del centro città e a prendere a pugni un dipendente e Samuele Zampa, uno dei contitolari dell'attività assieme ai suoi familiari.

Giunta quasi al completo

Ad accompagnare Pietro Fontanini in via Pellicerie anche il vicesindaco, Loris Michelini, e diversi assessori: Alessandro Ciani, Elisa Asia Battaglia, Silvana Olivotto, Daniela Perissutti e Maurizio Franz. Il primo cittadino ha voluto ascoltare in prima persona quanto accaduto dopo la mezzanotte di domenica 24 giugno, facendo anche un sopralluogo all'interno della champagneria inaugurata appena sei giorni fa che ha subito danni per 2 mila euro. 

«Dare un segnale»

«Queste cose non devono più accadere - ha spiegato Fontanini, giunto per dimostrare la vicinanza della città - . Purtroppo nella storia dei rom, qualche volta queste cose sono accadute. E' ora di smetterla con questi metodi e questo modo di comportarsi. Ho sentito il vicequestore e mi ha riferito che alcuni dei 5 non sono residenti in città. A quelli che non sono residenti in città ho proposto che venga dato un "bel" Daspo. Non devono più mettere piede a Udine per almeno due anni. Per i residenti dobbiamo aspettare invece la magistratura, in quanto non possiamo allontanarli. Spero che i magistrati siano severi - ha poi aggiunto il sindaco-; E' ora di dare un segnale all'opinione pubblica perchè la gente è preoccupata. Spesso queste persone sanno di essere impuniti e quindi l'arroganza aumenta, così come la violenza». 

La diretta di Nicola Angeli

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento